01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • News
  • Comunanza, inaugurato Centro Polifunzionale di Protezione Civile. Cesaroni: “Struttura al servizio di tutti”

Comunanza, inaugurato Centro Polifunzionale di Protezione Civile. Cesaroni: “Struttura al servizio di tutti”

di Redazione Picenotime

sabato 21 maggio 2022

Ha preso vita a Comunanza il nuovo Centro Polifunzionale di Protezione Civile, realizzato dalla Croce Rossa Italiana, che ha già ultimato e consegnato 10 dei 16 grandi progetti previsti, la maggior parte dei quali nelle Marche, nell’ambito del piano di ricostruzione post sisma. La struttura è stata donata al Comune di Comunanza che a sua volta la concederà in comodato d’uso gratuito al Comitato dei Sibillini della Cri, che la gestirà. Sarà anche base della Protezione Civile locale. 

L’inaugurazione ufficiale si è svolta stamane ed il taglio del nastro è stato preceduto dagli interventi del vice presidente nazionale Cri Rosario Maria Gianluca Valastro, del direttore nazionale delle Operazioni, Emergenze e Soccorsi della Cri Ignazio Schintu, dell’assessore regionale alla ricostruzione post sisma Guido Castelli, del sindaco di Comunanza Alvaro Cesaroni, del presidente della Fondazione Carisap Mario Tassi, della presidente del Comitato Cri dei Sibillini Valeria Corbelli e dei rappresentanti dei soggetti donatori. 

"E' un giorno importante per il territorio dei Monti Sibillini, questa struttura è al servizio di tutti. Abbiamo un gruppo numerosissimo ed appassionato di volontari di Croce Rossa e Protezione Civile ed il risultato si vede oggi - ha dichiarato il sindaco di Comunanza Alvaro Cesaroni -. Sarà fatto un lavoro di formazione per la comunità e per le nostre fabbriche, soprattutto per quanto riguarda il primo soccorso. Una struttura organica che può vantare anche un elisuperficie, Comunanza è infatti facilmente raggiungibile da tutti i comuni ed i paesi limitrofi". 

Ha poi parlato anche Rosario Maria Gianluca Valastro, vice presidente nazionale della Croce Rossa Italiana. "Siamo molto orgogliosi di quello che accade oggi. Dopo meno di due anni dalla posa della prima pietra riusciamo ad inaugurare un centro polifunzionale davvero al servizio della città di Comunanza e di tutta la comunità dei Sibillini che riguarda due province. Cerchiamo di fare la differenza non solo quando esplode un'emergenza ma anche quando è il caso di prepararsi e prevenire. Il Comitato della Croce Rossa dei Monti Sibillini rappresenta una punta di diamante, con tanti volontari caratterizzati da un'immensa generosità, sempre presenti in progetti sociali importanti dopo i drammatici eventi sismici".



Raggiante la presidente della Cri Sibillini Valeria Corbelli. "Oggi inizia una fase che ci dà nuova energia per portare avanti tutto quello che dovremo affrontare. Il volontario è quella persona che decide di spendere parte del suo tempo per gli altri. E lo fa con entusiasmo". La Cri Sibillini compie 22 anni e oggi conta 153 soci. L’opera del volontario che non ha paura di aiutare gli altri nei momenti più drammatici e di sofferenza. E’ una testimonianza toccante quella di Ignazio Schintu, direttore nazionale Cri delle operazioni di soccorso, emergenze. Lui è sempre sul campo nelle massime tragedie sociali in tante parti del mondo. Racconta cosa sta facendo la Cri in Ucraina. S’interrompe più volte per l’emozione quando parla della sofferenza di quel popolo, delle persone fragili come anziani, bambini, portatori di handicap, molti portati anche in Italia proprio dalla Cri. L’assessore alla ricostruzione Guido Castelli ha rimarcato che "c'è la volontà della Regione di voler rafforzare le aree interne per renderle più sicure e in grado di garantire i servizi, con l'implementazione prevista dal piano socio sanitario". Poi i donatori. Alì, FCA ora Stellantis, Goldman Saches–CAF America, Croce Rossa Svizzera, UCI Cinema, Coca Cola Hbc, Whirlpool, Fondazione Carisap. Quest’ultima ha fornito tutti gli arredi e le tecnologie interne. "Il centro è il miglior esempio di quello che deve essere la nostra missione sul territorio – rimarca il neo presidente Mario Tassi - e più attori come terzo settore, istituzioni e imprese, insieme, sono riuscite a portare sul campo una bellissima opera utile per servizi fondamentali". Salvatore Cavallo, direttore dello stabilimento Whirlpool di Comunanza, ha ribadito "l’importanza, per un’azienda, di servire la comunità a cui si appartiene". Per Stellantis presente Priscilla Talacchi delle relazioni istituzionali. I tre hanno ricevuto una targa di ringraziamento da Valastro. 

© Riproduzione riservata

Commenti