01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Comunicati Stampa
  • Patto per l’extra vergine marchigiano tra Regione, Assam e Città dell'Olio

Patto per l’extra vergine marchigiano tra Regione, Assam e Città dell'Olio

di Redazione Picenotime

giovedì 07 luglio 2016

Un protocollo d’intesa tra Regione Marche, ASSAM (Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche) e Associazione nazionale Città dell’Olio per promuovere e valorizzare gli oli extra vergine marchigiani, ma non solo.

L’accordo che sarà firmato sabato 9 luglio a Recanati dalla Vice Presidente e Assessore alll’Agricoltura della Regione Marche Anna Casini, dal Direttore di ASSAM Avv. Cristina Martellini e dal Presidente delle Città dell’Olio Enrico Lupi al termine della lunga giornata di lavori che si aprirà alle 9.30 con un importante convegno dal titolo “Il valore dell’olio extra vergine di oliva: dal campo alla cultura” presso l’Aula Magna del Palazzo Comunale di Recanati nell’ambito della XLII Assemblea nazionale delle Città dell’Olio - ha obiettivi molto più ambiziosi.

In particolare è un primo passo verso la calendarizzazione di tutta una serie di azioni comuni che per la Regione Marche si tradurranno in attività di qualificazione e valorizzazione del patrimonio olivicolo marchigiano con particolare riferimento agli oli a denominazione di origine protetta, a indicazione geografica protetta e a marchio regionale (QM – Qualità garantita dalle Marche); per l’ASSAM in interventi mirati al miglioramento qualitativo dell’olio extravergine d’oliva comprese le attività mirate all’adozione di tecniche di produzione integrata e alla definizione dei profili fisico-chimici, organolettici e sensoriali degli oli marchigiani a partire dagli oli monovarietali; per le Città dell’Olio in progetti orientati alla diffusione della cultura dell’olio attraverso convegni e momenti di approfondimento a sostegno della filiera olivicola e dei consumatori e finalizzati alla valorizzare anche di altre produzioni agroalimentari tipiche.

Un altro aspetto importante su cui punta il protocollo è la condivisione delle buone prassi tra i comuni Città dell’Olio della Regione al fine di definire iniziative comuni per la valorizzazione dell’olio extra vergine regionale e collaborare in progetti di finanziamento europeo, per attività di partenariato potendo contare sulla rete dei rapporti dell’Associazione nazionale Città dell’Olio con ReCOMed (Rete Città dell’Olio del Mediterraneo) che riunisce 14 Paesi del bacino del Mediterraneo.

Il primo effetto concreto di questa neonata sinergia sarà la tappa marchigiana di “Girolio d’Italia”, il tour dell’extravergine delle Città dell’Olio che quest’anno è dedicato proprio al tema Dieta Mediterranea e Ristorazione. Cartoceto è la città candidata ad essere la tappa regionale che si terrà a novembre. 


© Riproduzione riservata

Commenti

Approfondisci