01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Lecce, Baroni ne convoca 24 per la partita con l'Ascoli. Due le assenze di rilievo

Lecce, Baroni ne convoca 24 per la partita con l'Ascoli. Due le assenze di rilievo

di Redazione Picenotime

giovedì 14 ottobre 2021

L'allenatore del Lecce Marco Baroni ha convocato 24 calciatori per il match con l'Ascoli in programma Sabato 16 Ottobre alle ore 14 allo stadio "Del Duca" per l'ottava giornata del campionato di Serie B. Assenti il difensore Antonino Gallo e l'islandese Brynjar Ingi Bjarnason, entrambi non al meglio. Mancano anche Fabio Pisacane e Romario Benzar che però sono da tempo ai margini del progetto tecnico. La squadra giallorossa, dopo l'allenamento mattutino, è partita alla volta di Pescara dove domani verrà effettuata la seduta di rifinitura. Seguirà il trasferimento ad Ascoli Piceno.

PORTIERI: 1. Bleve, 12. Borbei, 21. Gabriel

DIFENSORE: 3. Vera, 5. Lucioni, 6. Meccariello, 13. Tuia, 17. Gendrey, 30. Barreca, 33. Calabresi, 44. Dermaku

CENTROCAMPISTI: 7. Paganini, 8. Gargiulo, 14. Helgason, 19. Listkowski, 23. Björkengren, 29. Blin, 37. Majer, 42. Hjulmand

ATTACCANTI: 9. Coda, 10. Di Mariano, 11. Olivieri, 27. Strefezza, 99. Rodriguez.


Marco Baroni

Marco Baroni

© Riproduzione riservata

Commenti

Macerata amante Ascoli
giovedì 14 ottobre 2021

Signor Baroni, Lei non c'era ma Noi siamo stati recentemente battuti 7-0 dal Lecce che Lei allena. Siamo stato umiliati in diretta nazionale, poi l'anno scorso abbiamo recuperato con due vittorie esterne con telecronaca su RaiSport. Io che sono tifoso appassionato dell'Ascoli sono stato oltraggiato davanti a mia moglie che non capisce la mia passione anche se la mamma è nata in provincia di Ascoli Piceno. Ma io sabato non cerco vendetta, non debbo rifarmi con una squadra che stava in serie C quando Noi battevamo a San Siro il Milan all'inizio del Suo grande ciclo con un goal spettacolare di Barbuti. A me basta la vittoria, anche di rigore, magari con un gioco discreto, senza farci mettere sotto a centro campo al Del Duca come è successo ultimamente troppo spesso, persino dalla Reggiana nei play off in lega Pro. Mi basterebbe, fatte salve le e mie coronarie, con un goal all'ultimo istante, come a Crotone, e sono queste le vittorie più entusiasmanti, perché sono anni che con l'Ascoli non stiamo tranquilli, con partite vinte nettamente, con partite chiuse senza arrivare agli arrembaggi finali subiti e pagati. Vincevamo tre a zero a la Spezia nel primo tempo e ci hanno rimontato. Noi Ascolani siamo destinati a soffrire, ma dopo il dolore c'è la gioia infallibilmente, una felicità con gli interessi che ci darà la serie A. G


forza Ragazzi
giovedì 14 ottobre 2021

Formazione di alto livello...