01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Ascoli Calcio, la voce di Polito: “La squadra è viva e sono convinto che arriverà alla salvezza”

Ascoli Calcio, la voce di Polito: “La squadra è viva e sono convinto che arriverà alla salvezza”

di Redazione Picenotime

mercoledì 10 marzo 2021

Il direttore sportivo dell'Ascoli Ciro Polito, in vista del match interno con il Venezia valevole per la 28esima giornata del campionato di Serie B, ha fatto il punto della situazione attraverso l'ufficio stampa del club bianconero. 


"Ci troviamo nel momento forse peggiore dal mio arrivo, ma, in occasione della mia prima conferenza, dissi che ci sarebbe stato tanto da lavorare e che la strada sarebbe stata tortuosa. E’ così, siamo in piena lotta, abbiamo steccato due gare, con Salernitana e Pisa, credo sia stato un calo fisiologico. Forse il rendimento della squadra era stato troppo alto al mio arrivo e quindi si è pensato di aver risolto tutti i problemi. A Lecce abbiamo ottenuto una grandissima vittoria e può essere che lì, inconsciamente, tutti abbiamo pensato che sarebbe stato facile, forse è subentrato anche un pizzico di presunzione che ci ha fatto perdere quella cattiveria che in un mese e mezzo ci aveva tirato fuori da una zona, non calda, ma di fuoco - ha dichiarato Polito -. Ci vuole lucidità nel fare delle analisi, mancano 11 partite, c’è da sudare tutti insieme, qua viviamo notte e giorno per trovare soluzioni per far arrivare l’Ascoli all’obiettivo. Questo arriverà con grandissimo sacrificio, con sofferenza e sarà così fino alla fine, magari sarà ancora più bello, ma bisogna essere compatti. Chiedo supporto al popolo bianconero perché c’è un solo traguardo, la salvezza dell’Ascoli Calcio e della città. La squadra è viva, ha bisogno del sostegno, anche se da lontano, dei nostri tifosi e sono sicuro che alla fine i nostri gladiatori, come li chiamo io, arriveranno, pur soffrendo, all’obiettivo. Nei prossimi giorni il presidente della Regione Marche ed il sindaco di Ascoli ci faranno visita, a testimonianza che l’Ascoli è un valore per tutto il territorio. I giocatori sanno cosa rappresenta questa maglia e sanno di avere una responsabilità enorme. Questa visita è per noi motivo di grande orgoglio. Vivo la squadra tutti i giorni e posso dire a voce alta che l’Ascoli è fatto di tantissimi uomini, che mettono nel loro lavoro applicazione, dedizione e spirito di sacrificio al massimo livello. Nel girone di ritorno l’Ascoli ha fatto numeri incredibili e ci sta che si stecchino un paio di partite anche a causa di uno stress mentale elevatissimo. A Chiavari ho rivisto la voglia di volere il risultato anche se non siamo riusciti a fare gol. Se l’atteggiamento è quello, ci riprenderemo ciò che abbiamo lasciato per strada. In ogni caso abbiamo guadagnato un punto su tutte le dirette concorrenti. Calma, c’è tanta strada davanti, è difficile per noi e lo è anche per gli altri, arriverà anche il momento in cui avremo tutti i giocatori al 100% e il mister avrà ampia scelta. L’ultima raccomandazione la faccio ai nostri tifosi: mi raccomando, tutti uniti verso un unico obiettivo”.



Ciro Polito

Ciro Polito

© Riproduzione riservata

Commenti

remo
mercoledì 10 marzo 2021

Bravo direttore, tutti uniti e proviamoci, siamo ancora vivi e non si molla fino all'ultimo secondo


I ♥️ AP
mercoledì 10 marzo 2021

LA PENSO COME LEI SIAMO IN SINTONIA. GRANDE CIRO NON MOLLIAMO DI UN MILLIMETRO.


Gstar
mercoledì 10 marzo 2021

Allora il dottor Pulcinelli ci mette la faccia (e i soldini), il signor Polito si è catapultato H24, l'ingegner Sottil le vuole vincere tutte, la squadra ad ogni allenamento gioca e si impegna come fosse una finale di Champions, noi tifosi (anche se logorati) vogliamo questa salvezza..una domanda sorge spontanea..ma allora come caxxo è che abbiamo un piede e quattro dita di quell'altro piede in serie C (se va bene)??? Un saluto particolare al super tifoso Fabry alla Redazione di PT e a tutti i fratelli bianconeri..amen..WLF!


In totale ci sono 20 commenti. Fai click sul pulsante per continuare la lettura o commentare l’articolo.