01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Ascoli-Spal, Tacopina: “Non restituiremo più palla agli avversari quando la tireranno fuori intenzionalmente”

Ascoli-Spal, Tacopina: “Non restituiremo più palla agli avversari quando la tireranno fuori intenzionalmente”

di Redazione Picenotime

lunedì 25 ottobre 2021

Il 55enne presidente della Spal Joe Tacopina, in vista del match con l'Ascoli in programma Giovedì 23 Ottobre alle ore 18 allo stadio "Del Duca" per la decima giornata di Serie B, ha affidato a Tuttomercatoweb.com un comunicato in cui annuncia la posizione del club emiliano in merito al fair play. 

"La Spal non restituirà più il pallone agli avversari quando lo tireranno fuori in modo intenzionale. Non lo faremo più, se lo faranno per fermare il gioco intenzionalmente - dichiara Tacopina -. Questa pratica è stata abusata e soprattutto viene portata avanti solo per perdere tempo. Ci sono regole esatte per fermare il gioco in caso di infortuni: l'arbitro può farlo quando lui o lei determina che l'infortunio meriti cure appropriate e urgenti. Non dovesse ritenerlo tale, la gara deve andare avanti. Abbiamo visto un eccesso di questa pratica. Quando una squadra è in vantaggio di una rete, negli ultimi minuti, troppi giocatori vanno a terra per crampi. E guarda un po', i crampi li ha solo chi è in vantaggio e prova a mantenerlo negli ultimi minuti, mai chi è in svantaggio. Questo non è comportarsi in modo onesto e sta rovinando la bellezza del nostro gioco. La Spal non prenderà parte a queste pratiche scorrette: quando la squadra avversaria calcerà il pallone fuori dal campo intenzionalmente non restituiremo la sfera, e qualora dovessimo dovessimo farlo anche noi, invitiamo gli avversari a tenere il possesso della palla. Noi manterremo il pallone per salvaguardare la bellezza del gioco e il fair play".

Il numero uno della Spal ha poi parlato oggi anche a Sky Sport: "Questa citta è fantastica, da tutti i punti di vista. La Serie B di quest'anno è come una Serie A2, ci sono squadre come Parma e Monza, club che hanno investito un sacco di soldi. Non ci sono partite facili. Detto questo, mi piace quello che vedo nella mia squadra. Mi conoscete, da anni: il mio obiettivo è vincere. La mia ambizione è quella di vincere quest'anno, ma il nostro piano è vincere al momento opportuno - ha aggiunto Tacopina -. Colombo? Lorenzo ha solo 19 anni, quando ho chiamato il mio amico Massara (ndr direttore sportivo del Milan) per prenderlo mi ha fatto un grande faore. Lo volevano tutti, sta facendo bene, lavorando bene con l'allenatore, grazie alla sua mentalità. A chi mi diceva che ha solo 19 anni rispondevo che sarebbe stato uno dei migliori attaccanti della stagione in Serie B".


Joe Tacopina (Spalferrara.it)

Joe Tacopina (Spalferrara.it)

© Riproduzione riservata

Commenti

thealvaropugnaloni Osimo
lunedì 25 ottobre 2021

Caro Tacopina quando vieni in Ascoli il pallone non lo vedi proprio...Ha ha ha..Picchio alé Picchio alé questo è il tempo di combattere...Gireremo tutto il mondo insieme a te....


paolo 71
martedì 26 ottobre 2021

O Tacopina, ti sei accorto adesso che nel calcio ci sono comportamenti antisportivi? Gia' dai ragazzini vengono insegnati certi atteggiamenti. E' che quando si perde da fastidio, ma quando si vince, facendo la stessa cosa di cui ti lamenti, il problema non c'e'.


MIMMO
martedì 26 ottobre 2021

Nulla da replicare alle sue dichiarazioni. Sabato scorso abbiamo avuto Quaranta a terra mentre gli avversari facevano gol. Se l’arbitro non fischia il fallo devi rialzarti e non sperare o pregare che gli avversari fermino il gioco. Se tutti applicassero la regola del Presidente della Spal vedremmo molte meno scene patetiche in mezzo al campo.


In totale ci sono 8 commenti. Fai click sul pulsante per continuare la lettura o commentare l’articolo.