01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Serie B
  • Vicenza-Parma 0-1, Brocchi: “Da Cruz unico ad accendere la luce”. Padella: “Ascoli? Gara particolare ma da vincere”

Vicenza-Parma 0-1, Brocchi: “Da Cruz unico ad accendere la luce”. Padella: “Ascoli? Gara particolare ma da vincere”

di Redazione Picenotime

martedì 15 marzo 2022

Al termine del match perso 1-0 dal Vicenza al "Menti" nella 30esima giornata del campionato di Serie B hanno parlato in sala stampa i due allenatori Cristian Brocchi e Giuseppe Iachini ed il capitano dei veneti Emanuele Padella. Nel prossimo turno i biancorossi (senza lo squalificato Luca Crecco) ospiteranno l'Ascoli nella gara in programma Domenica 20 Marzo alle ore 14. 

BROCCHI: "È stata una partita brutta dove nel primo tempo siamo stati bravi a pressare ma sporchi tecnicamente. Abbiamo sbagliato troppo e questo ci ha tolto energie. Prendi gol e la partita va in salita. Nel secondo tempo abbiamo reagito ma abbiamo sbagliato tanto tecnicamente. Sapevamo che potevamo fargli male andando a rubare dei palloni ma abbiamo avuto poca spregiudicatezza. Una spiegazione? Sinceramente non la so, non abbiamo fatto assolutamente una partita rinunciataria. Da Cruz è stato l’unico che ha acceso la luce. Se prende palla negli ultimi 25 metri è in grado di creare pericoli. Riceve meno palloni rispetto a quando gioca da sotto punta ma possiamo giocare anche con due attaccanti. Teodorczyk? Non ha fatto una grande partita e quando l’ho sostituito è un giocatore caratteriale, ha avuto un’esternazione che è subito rientrata perché il gruppo è più importante del singolo. Le avversarie? Sappiamo che ci sono squadre davanti e dietro, in questi mesi siamo stati bravi ad avvicinarci, in alcune partite la superiorità è eclatante, oggi serviva una prestazione diversa per ottenere un risultato positivo. Per la salvezza ci sarà da battagliare fino all’ultima partita. Dalmonte? Penso che ci siano dei giocatori che sentono il peso di una stagione difficile come questa e probabilmente lui è uno di questi. Tutti noi ci aspettiamo che faccia qualcosa in più”. 

PADELLA: "E' un peccato aver perso perchè abbiamo sofferto poco, volevamo portare a casa una vittoria che ci poteva sbloccare ma purtroppo non ce l'abbiamo fatta. E' arrivato un gol regolare, anche se per me è la situazione è dubbia perchè Brosco tocca il pallone ma c'è un avversario che un po' lo ostacola e poteva essere fischiato il fuorigioco, ma la regola è questa e la accettiamo. Andiamo avanti, abbiamo sùbito una partita tra tre giorni, dobbiamo recuperare energie e pensare all'Ascoli per ottenere 3 punti per la salvezza che ancora è lì. Le altre ci vedono che abbiamo recuperato tanti punti, stiamo ancora combattendo. Il primo tempo stasera abbiamo giocato con il freno a meno tirato, davanti abbiamo tenuto pochi palloni. E' diventata una partita piatta e questo al momento non possiamo concedercelo al "Menti", abbiamo altre 4 partite in casa e dobbiamo avere l'atteggiamento del secondo tempo. Quando prendiamo gol poi cambiamo testa, quindi conviene pensare che partiamo sempre 1-0 a favore dei nostri avversari e fare come nel secondo tempo quando siamo stati arrembanti, coraggiosi e con la voglia giusta. Fase difensiva? Facciamo la zona e prendiamo gol, marchiamo ad uomo e prendiamo gol, vuol dire che siamo poco attenti, al minimo errore veniamo puniti. Bisogna guardarsi in faccia e pensare già alla prossima gara. Ci tenevamo ad ottenere i 3 punti per tutti i tifosi che anche oggi vanno a casa arrabbiati e pensano male di noi. I ragazzi della curva hanno cantato e ci hanno incitato per 90 minuti, ci basta quello. Il Vicenza merita altri campionati ed altre posizioni. Quest'anno abbiamo dei problemi che nel calcio, come nella vita, vanno affrontati di petto. Con l'Ascoli sarà una partita durissima, loro fuori casa hanno vinto 9 partite, affronteremo un'altra squadra molto importante nel contesto di una Serie B con un livello più alto rispetto all'anno scorso. Il mio passato in bianconero? Ho sempre detto cosa penso e cosa provo. Sarà una partita un po' particolare per me, in questo momento però devo pensare solo al Vicenza ed a portare questo club alla salvezza. L'anno scorso, in casa, decisi io il match con l'Ascoli con un mio gol ottenendo 3 punti di rilievo, domenica non contà se sarò io o qualcun altro ad andare a segno, pensiamo solo a regalare tre punti molto importanti a questa piazza meravigliosa. A Dicembre eravamo spacciati, ora invece il Cosenza ci guarda e sono sicuro che ogni volta che finiscono la loro partita chiedono cosa ha fatto il Vicenza. Loro non possono più sbagliare, noi siamo abituati a stare nei bassifondi, loro non tanto e l'Alessandria neanche. Abbiamo ancora 8 partite e sono sicuro che ce l'andremo a giocare all'ultimo turno contro l'Alessandria. Abbiamo un gruppo che crede in quello che vuole, non possiamo abbassare la guardia e non dobbiamo fare calcoli". 

IACHINI: "Questo gruppo è andato in campo facendo ottime prestazioni sul piano del gioco, siamo cresciuti molto, in queste ultime 8-9 gare abbiamo meritato più di vincere che di pareggiare, siamo cresciuti molto in fase difensiva e anche davanti dove oggi potevamo fare qualcosa di più, ma oltre agli assenti oggi se ne sono fermati 3 per influenza. I ragazzi hanno sempre giocato, meritavamo già più punti, abbiamo tirato in porta tantissimo e sbagliando tanto e questo è stato l’unica pecca dei ragazzi: per quello che abbiamo fatto potevamo essere più avanti, nonostante le tante difficoltà legate agli infortuni. Il gruppo ha sempre lavorato e oggi ha dimostrato come in altre gare di cercare sempre e comunque con spirito e atteggiamento la vittoria; quel che accade in campo spesso è legato a episodi come il rigore contro il Cittadella, l’importante è che la squadra giochi come oggi. Avevamo tanti ragazzi giovani in campo, ma non faccio distinzioni tra giovani e anziani: tutto il gruppo ha dimostrato di essere sul pezzo e crederci continuando su questo trend. Man meritava la fascia da capitano per quel che fa in settimana, per il suo percorso di crescita; crede molto nel lavoro da esterno, sia in fase difensiva che offensiva; dimostra personalità e di crederci così come dimostra attaccamento alla maglia, si impegna ed è giusto premiare queste cose. Anche Delprato è cresciuto, lo stesso Balogh, Camara rientrava da un lungo infortunio; bene anche Danilo dietro. Lo spirito è stato giusto come da 8-9 gare a questa parte, i numeri lo dicono, siamo tra le migliori difese in campionato e in attacco siamo tra quelli che tirano di più. L’espulsione? Stavo richiamando un mio giocatore e ho superato l’area tecnica. Il quarto uomo la ha ravvisato ed ecco il motivo. Mi fa sempre piacere tornare qui dove ho iniziato la mia carriera da allenatore, poi ovviamente quando si va in campo si pensa a fare il massimo; faccio i migliori auguri al Vicenza, ho ricevuto a fine anno un premio molto importante qui. Il Vicenza ha delle qualità ma ha trovato un Parma concentrato, attento, compatto, lavoriamo bene in fase di non possesso e possesso, ma il Vicenza fino in fondo ha lottato, ha qualità per salvarsi, ha giocatori importanti in tutti i reparti. Sono arrivato a 600 partite in panchina? Ho iniziato molto giovane, spero di arrivare a 1000, lo spirito c’è, finchè c’è lo spirito spero di farne altre ancora”.

TABELLINO

VICENZA-PARMA 0-1

VICENZA (4-2-3-1) Grandi; Maggio, Brosco, Padella, Crecco (67′ Bruscagin); Bikel, Cavion (82′ Giacomelli); Diaw, Da Cruz, Dalmonte (55′ Boli); Teodorczyk (55′ Meggiorini). A disp. Confente, Gerardi, Pasini, Cester, Djibril, Zonta, Alessio. Allenatore: Brocchi

PARMA (3-4-1-2) Turk; Delprato, Danilo, Balogh; Coulibaly (76′ Rispoli), Camara (61′ Traore), Som, Man; Tutino (76′ Correia); Sits (67′ Pandev), Benedyczak (67′ Simy). A disp. Rossi, Piga, Circati, Oosterwolde, Zagaritis, Mallamo, Bonny. Allenatore: Iachini

Rete: 32′ Tutino

Arbitro: Pezzuto di Lecce; collaboratori Di Gioia e Rocca, quarto uomo Scarpa; al Var Giua, Avar Lombardo

Angoli: 8-3 

Ammoniti: Cavion, Balogh, Da Cruz, Crecco, Camara, Boli, Pandev, Turk, Man, Meggiorini, Danilo 

Espulso: al 79' Iachini 

Spettatori: 5.859 di cui 167 ospiti, incasso di 57.863 euro




Emanuele Padella (Lrvicenza.net)

Emanuele Padella (Lrvicenza.net)

© Riproduzione riservata

Commenti

thealvaropugnaloni Osimo
mercoledì 16 marzo 2022

Caro Padella tu x l'Ascoli hai dato tanto e anche ASCOLI ha dato tanto a te...Mi dispiace ma non avrete scampo ..Prima viene ASCOLI poi ASCOLI e finché non chiudo gli occhi sempre amor x ASCOLI..