01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Atletico Ascoli
  • Atletico Ascoli, Casale: “Con Jesina un primo tempo da 10. Società forte in cui si lavora attraverso la programmazione”

Atletico Ascoli, Casale: “Con Jesina un primo tempo da 10. Società forte in cui si lavora attraverso la programmazione”

di Redazione Picenotime

mercoledì 25 maggio 2022

Domenica 29 Maggio, alle ore 16 allo stadio comunale "Matteini" di Terranuova Bracciolini in provincia di Arezzo, avrà inizio il cammino dell'Atletico Ascoli nella fase nazionale degli spareggi di Eccellenza Marche. L'avversario della squadra di Luigi Giandomenico in semifinale (con gare d'andata e ritorno) sarà il Terranuova Traiano, compagine che rappresenta appunto la città di Terranuova Bracciolini

La squadra biancorossa, dopo essere arrivata seconda nel proprio girone, ha vinto la semifinale ai supplementari con il punteggio di 2-1 poi, nella finale, con lo stesso risultato ha battuto la Fortis Juventus vincendo così i playoff. In Toscana però, a differenza delle Marche, ci sono ben tre gironi di Eccellenza per cui non basta vincere i playoff del proprio girone per accedere alla fase nazionale ma occorre scontrarsi in gara secca (triangolare) contro le altre due vincenti dei playoff. Il Terranuova ha prima pareggiato 0-0 contro la Lastrigiana poi ha vinto per 2-0 contro il Cuoiocapelli arrivando così primo a quota 4 punti.

Per la fase nazionale, il regolamento prevede che si qualifichi per il turno successivo la squadra che nei due incontri avrà ottenuto il punteggio maggiore. In caso di parità passerà il turno il sodalizio che ha segnato più reti nel corso delle due partite. In caso di pareggio nelle reti segnate si qualifichi la squadra che ha realizzato più gol in trasferta. Se persiste l’equilibrio saranno i tempi supplementari a sancire la squadra qualificata e in caso di ulteriore parità si andrà ai calci di rigore. Nell'altra semifinale a sfidarsi saranno l'Ellera Calcio (vincitrice dei playoff umbri) ed il Colorno Calcio (vincitrice dei payoff emiliano-romagnoli sempre impostati con un triangolare contro le seconde degli altri due gironi).



Ecco le parole del difensore centrale dell'Atletico Ascoli Vincenzo Casale in vista della sfida valida per i playoff nazionali di Eccellenza con il Terranuova Traiana in programma Domenica 29 Maggio in Toscana alle ore 16. 

In finale con la Jesina abbiamo fatto un primo tempo da 10, potevamo rientrare negli spogliatoi con un risultato diverso per le 4-5 nitide palle gol che abbiamo creato. Nella ripresa sapevamo che loro si sarebbero giocati il tutto per tutto visto che avevano solo un risultato a disposizione - ha dichiarato Casale -. Nell’unico tiro hanno fatto gol ma noi abbiamo dimostrato quello che ho sempre cercato di far capire a tutti da quando sono arrivato: maturità ed equilibrio in una partita sono fondamentali. Siamo riusciti a gestire la situazione, i momenti di tensione e quelli in cui era necessario essere meno belli ma più efficaci, abbiamo fatto una partita matura. Sono arrivato a dicembre, la squadra c’era ma era in un momento di alti e bassi.
Dalla sconfitta con il Gallo abbiamo svoltato. Da lì è partito un filotto che ha cambiato la stagione. Ci siamo guardati in faccia noi giocatori, staff tecnico e società. Ci siamo detti che meritavamo di più e che era arrivato il momento di guadagnarcelo sul campo. Abbiamo fatto sacrifici tutti i giorni e siamo arrivati fino a qui. Il merito è di tutti anche di chi lavora nell’ombra ma ci ha permesso di fare quello che abbiamo fatto. In questa fase nazionale ci vorrà l’aiuto di tutti, brillantezza e forze fresche. Chiunque entra dalla panchina deve dare il proprio contributo. Siamo un gruppo forte, un gruppo che si aiuta e che segue l’allenatore. In queste partite, che si giocano nell’arco dei 180 minuti, c’è bisogno di equilibrio e di stare concentrati sempre.
Siamo già a lavoro per preparare la partita con lo staff che ci sta dando le indicazioni giuste per essere pronti ed affrontare questo turno al massimo. Sono da pochi mesi in questa società ma mi sembra di esserci da una vita. Questo grazie ai miei compagni di squadra che mi hanno accolto alla grande: un gruppo sano e fatto di ragazzi perbene. Sono in una società che è un fiore all’occhiello, una società forte dove si lavora attraverso la programmazione. Ho a che fare con persone che sono prima uomini e poi dirigenti e il presidente è eccezionale. Rifarei sempre questa scelta, abbiamo iniziato un percorso che deve andare avanti a prescindere da come andrà questo turno
”.




Vincenzo Casale

Vincenzo Casale

© Riproduzione riservata

Commenti