01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Coppa Teodori
  • Coppa Paolino Teodori 2021, tempi record in gara 1. Merli per un soffio su Faggioli

Coppa Paolino Teodori 2021, tempi record in gara 1. Merli per un soffio su Faggioli

di Redazione Picenotime

domenica 27 giugno 2021

Grande spettacolo nella prima manche della 60esima edizione della Coppa Paolino Teodori 2021, valevole per il 4’ round sia del Campionato Europeo che del Campionato Italiano Velocità Montagna.

Primato su primato fra il trentino Christian Merli con l'Osella FA 30 ed il toscano Simone Faggioli con la Norma M 20 Fc, rispettivamente 2'05”692 e 2'05 "908 poco più di due decimi fra i due. Ottimo terzo Domenico Cubeda che fa segnare 2'11” 066 anche lui con una Osella FA 30, quarto Achille Lombardi che a sua volta ha fatto il record di gara 2000, nella quale Domenico Scola è stato secondo di pochissimo davanti alla turbo di Luigi Fazzino.

Quarto assoluto Diego Degasperi che è terzo fra le monoposto 3000, mentre il quinto Franco Caruso con la Osella 3000 è secondo della E2 SC, davanti ad Angelo Marino. Tra lesportscar Moroti Moto Giancarlo Maroni e Samuele Cassibba il più veloce con l’Osella 1600 ed il siciliano vince la 1000 con l’Osella Jrb. Francesco Leogrande con la sua Osella Pa 21 si è confermto a protagonista del Gruppo CN, nel quale spicca anche il tempo di Martini Raiti, migliore di classe 1600 e in assoluta fra le lady. Incredibile la sfida nelle silhouette con Marco Gramenzi che ha preceduto con l’alfa Romeo 4c Alessandro Gabrielli di soli 149 millesimi.

Fra Le Super Car Luca Gaetani sulla ferrari 488 Challenge è il più veloce davanti a Francesco Montagna sulla Lamborghini Huracan e a Roberto Ragazzi, con l’altra 488 del Cavallino. Non è partito Rosario Iaquinta. Vincenzo Colella ha prevalso con la Ferrari 430 fra le GT Cup. Grandissima prestazione di Carmine Tancredi con la Ford Escort Conswort, vincitore di Gruppo davanti a Giuseppe Aragona che fa un ottima gara 1 con La MINI turbo 1600 e Roberto Di Giuseppe con la Alfa Romeo 155 GTA M. Vittoria di classe 1600 con record per Giovanni Regis con la Peugeot 106. Stessa vettura per il vincitore della 1400 Alfio Crispi. Solita prestazione superba in Gruppo A per Rudi Bicciato con la Mitsubishi Lancer Evo, Alfredo Scarafoni è secondo di gruppo e primo della 1600 con la Citron Saxò Vittoria in Gruppo N per Gabriella Pedroni con la Mitsubishi Lancer Evo evo IX, Giovanni Angelini ha ripetuto l’ottima prestazione delle ricognizioni con la Honda Civic 2000, precedendo Vincenzo Ottaviani che il migliore della 1600 con la Citroen Saxò Vts. Nella Produzione di Serie Antonio Bonasorte vince il gruppo e di fatto la classe 1600 con la Citroen Saxò Vts, mentre secondo e primo del 1400 è stato. Fra le vetture Evolute, fuori la Renault Clio di Bissichini per un problema al cambio, Piero Principi ha vinto Gara 1 con la Honda Integra Type R che in classe 2000 ha preceduto Gerardo Gardi. Terzo di Prod E Francia con la Subaru Impreza. Primo della 1600 Giuseppe Lo Re con la Citroen davanti a Pietro Chiaerelli su Honda Civic. Giuseppetti è stato il primo delle Peugeot 1400. La annunciata sfida fra Angelo Palazzo e Giovanni Loffredo in RS Cup con le Peugeot 308 si consuma a favore del primo. L’esperto Loffredo paga poco meno di Gap sul traguardo di Gara 1. Per quanto riguarda le Plus, Giacomo Liuzzi, mette a profitto il lavoro delle prove primeggiando davanti a Vito Tagliente, attuale capofila del Tricolore. Cardone fra le Aspirate è stato il migliore con l’Honda Civic, davanti a Grossi con la Clio Rs. Rodino ha regolato Chioccia e Polegri, tutte con le Peugeot 106 in 1400 RS Ancora un capolavoro in RSTb 1600 di Antonio Scappa che con la Peugeot 308 GTI ha staccato Angelo Loconte e la sua MINI. Testa a testa fra Cardetti e Magdalone con le 2000 disel, l’ha spunta il primo con poco più di mezzo secondo di vantaggio. Remo Tripicchio con la Renault Clio R3 si è aggiudica la classe 2000 RS, davanti a Francesco Paolo Cigalese su Honda Civic. In Rs 1600 sono state vicinissime le due Citroen Saxò di Di Stillo che ha prevalso di soli 2 centesimi su Bondanza Nicola Merli con la Peugeot 106 è stato il più veloce nella RS 1400 Domenico Morabito ha vinto con distacco la prima manche fra le Bicilindriche.

© Riproduzione riservata

Commenti