01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Eventi e Cultura
  • Ascoli Piceno, l'Arcivescovo Gianpiero Palmieri incontra la comunità. Il programma

Ascoli Piceno, l'Arcivescovo Gianpiero Palmieri incontra la comunità. Il programma

di Redazione Picenotime

venerdì 26 novembre 2021

Grande giorno domenica 28 novembre per la comunità diocesana di Ascoli Piceno: l’Arcivescovo Gianpiero Palmieri, a cui Papa Francesco il 29 ottobre 2021 ha affidato la cura della chiesa ascolana, farà il suo ingresso ufficiale nel Piceno.

Il programma

Domenica mattina, alle 9 il Vescovo si troverà ad Arquata del Tronto accolto dall’amministratore parrocchiale don Emmanuel Chemo e dalla comunità arquatana a cui si uniranno rappresentanti delle parrocchie della zona del montegallese, del Fluvione e dell’acquasantano.

Alle 10.15 si dirigerà verso Villa Pigna, dove sarà accolto dal parroco don Francesco Fulvi e da rappresentanti di tutte le parrocchie della Vicaria del Marino.

Partirà, poi, per Pagliare per un incontro con le comunità della Vallata del Tronto e di Offida. Lì dopo il saluto del parroco don Basilio Marchei e un breve incontro con la comunità tornerà in episcopio.

Alle 15, nella Sala della Vittoria della Pinacoteca civica appuntamento con tutte le autorità civili e militari della Città e del territorio.

Alle 16 in Piazza Arringo ci sarà il saluto ufficiale del Sindaco di Ascoli Piceno e l’omaggio della Quintana.

Dopo aver congedato le autorità, il Vescovo alle 16.30 farà il suo ingresso in Cattedrale accolto dal parroco don Luigi Nardi che gli porgerà il crocifisso da baciare. Poi, attraversando la navata centrale, si recherà in presbiterio e da lì in sagrestia da cui avrà inizio la celebrazione eucaristica.

Grande partecipazione di Vescovi

Alla celebrazione, presieduta da Mons. Palmieri in Cattedrale, a causa delle restrizioni legate al Covid potrà prendere parte un numero limitato di fedeli, scelti dai parroci, in rappresentanza di ogni parrocchia della Vicaria della Città.

Concelebreranno con il nuovo Vescovo di Ascoli Piceno ben 23 tra Cardinali e Vescovi oltre a tutto il presbiterio diocesano.

Ci saranno i Cardinali Giuseppe Petrocchi, ascolano e Arcivescovo di L’Aquila ed Enrico Feroci, creato Cardinale nel Concistoro del 28 novembre 2020 e parroco Santa Maria del Divino Amore a Castel di Leva.

I concelebranti principali saranno Mons. Domenico Pompili, Vescovo di Rieti e finora amministratore apostolico di Ascoli Piceno e mons. Rocco Pennacchio, Arcivescovo metropolita di Fermo.

Sarà presente anche l’ascolano mons. Stefano Russo, attuale segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana.

Verranno da Roma i vescovi ausiliari della diocesi capitolina: mons. Daniele Libanori (settore Centro), mons. Guerino Di Tora (settore Nord), mons. Dario Gervasi (settore Sud), mons. Paolo Ricciardi (Delegato per la Pastorale Sanitaria), mons. Ambarus Benoni (Delegato per la Carità e i migranti).

Saranno presenti molti dei vescovi marchigiani: l’ascolano mons. Piero Coccia (Arcivescovo di Pesaro), mons. Angelo Spina (arcivescovo di Ancona-Osimo), mons. Fabio Dal Cin (prelato di Loreto), mons. Nazzareno Marconi (vescovo di Macerata), mons. Francesco Manenti (vescovo di Senigallia), mons. Giovanni Tani (arcivescovo di Urbino), mons. Armando Trasarti (vescovo di Fano), mons. Carlo Bresciani (vescovo di S.Benedetto del Tronto) e i vescovi emeriti Giancarlo Vecerrica (Fabriano) e Giuseppe Orlandoni (Senigallia).

Saranno inoltre presenti: mons. Antonello Mennini della Segreteria di Stato, mons. Claudio Maria Celli (Presidente emerito del Pontificio Consiglio per le Comunicazioni Sociali) e Giovanni Checchinato, Vescovo di San Severo.

La celebrazione

La celebrazione eucaristica, dopo la processione che si snoderà su via Dante Alighieri, passaggio fra il Battistero e la Cattedrale per entrare in Duomo dalla porta centrale in Piazza Arringo, inizierà con il saluto rivolto al nuovo Vescovo dall’Amministratore Apostolico mons. Pompili. Successivamente il Cancelliere vescovile, mons. Lino Arcangeli mostrerà la Bolla di Nomina papale al Collegio dei Consultori e poi ne darà lettura. Momento molto significativo: al termine della proclamazione del Vangelo, il diacono porterà l'evangelario al Vescovo che, con lo stesso, benedirà l'assemblea e poi lo restituirà diacono che lo intronizzerà presso l'ambone, proprio per sottolineare l'ascolto della Parola di Dio e l'inizio dell'anno liturgico durante il quale saremo guidati da San Luca.

Dopo l’omelia, pronunciata da mons. Palmieri seguirà l’offertorio in cui una famiglia della Comunità porterà il pane e il vino per la celebrazione eucaristica.

La Comunione sarà distribuita oltre che all’interno della Cattedrale anche in Piazza Arringo.

Per seguire la celebrazione

Sarà possibile seguire la celebrazione sia da Piazza Arringo dove sarà allestito un maxischermo o attraverso i mezzi della comunicazione grazie alla produzione, alle riprese e ai commenti di Radio Ascoli TV: via audio su Radio Ascoli o radioascoli.it, su YouTube sul canale Radio Ascoli TV o sul digitale terrestre sul canale 79 di VeraTV. La trasmissione, in diretta, avrà inizio alle ore 16 e si protrarrà fino alla fine della celebrazione. Il servizio d’ordine in Cattedrale sarà garantito dai componenti dei gruppi ecclesiali della Diocesi muniti di pass di riconoscimento e dalle forze dell’ordine in piazza Arringo. La S. Messa sarà animata dal Coro diocesano diretto dal M° Francesco Fulvi.


© Riproduzione riservata

Commenti

Approfondisci