01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Eventi e Cultura
  • Ascoli Piceno, concorso Grenaches du Monde a Palazzo dei Capitani. Fioravanti: ''Grande opportunità''

Ascoli Piceno, concorso Grenaches du Monde a Palazzo dei Capitani. Fioravanti: ''Grande opportunità''

di Massimiliano Mariotti

martedì 01 giugno 2021

L'edizione 2021 del 'Grenaches du Monde' è entrata nel vivo con il concorso che stamattina ha visto i 30 membri della commissione degustare i vini in concorso nella storica 'Sala della Ragione' di Palazzo dei Capitani. A fare gli onori di casa sono stati il sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti, l'assessore regionale Guido Castelli, il presidente della Camera di Commercio Marche Gino Sabatini e il presidente del Bim Tronto Luigi Contisciani.

''Anche la Regione Marche ha deciso di puntare fortemente su questa iniziativa – ha commentato l'assessore regionale Castelli -. Il mio augurio è che abbiate un impressione gradita del nostro territorio. Che il Grenache abbia un ottimo successo. In bocca al lupo''. Alle sue parole si sono poi aggiunte quelle del presidente della Camera di Commercio. ''Mi sento di dire grazie a Francesca Pantaloni – ha aggiunto Gino Sabatini, presidente della Camera di Commercio -. Noi come Camera di Commercio l'anno scorso abbiamo promosso il Bianchello del Metauro. Stavolta faremo questo percorso insieme. Ci occuperemo anche della promozione che consentirà ai 9 produttori del Grenache di farci conoscere ancora di più all'estero e fuori dal nostro territorio. Vedremo cosa fare con la Regione per far conoscere questo vitigno in tutti i posti in cui potremo farci conoscere''.

''Speriamo che questa sia una buona occasione per ammirare anche tutte le bellezze del nostro territorio – ha invece sostenuto Luigi Contisciani del Bim Tronto. Che il Piceno possa essere fatto conoscere in tutto il mondo. Voi siete gli ambasciatori''.

Nel servizio realizzato siamo andati ad ascoltare le voci del sindaco Marco Fioravanti e di Frédéric Galtier, organizzatore del concorso internazionale. 



© Riproduzione riservata

Commenti