01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Sport
  • Atletica
  • Atletica leggera: Tricolore invernale di lanci, l'ascolano Di Marco primo nel disco

Atletica leggera: Tricolore invernale di lanci, l'ascolano Di Marco primo nel disco

di Redazione Picenotime

domenica 28 febbraio 2021

Ancora un successo per le Marche dell’atletica. Nella rassegna tricolore invernale di lanci esulta l’ascolano Nazzareno Di Marco che si laurea campione italiano del disco sulla pedana di Molfetta, in provincia di Bari. È il primo titolo assoluto della carriera vinto dal 35enne delle Fiamme Oro, dopo una lunga serie di piazzamenti. Da tante stagioni è uno dei migliori a livello nazionale e stavolta riesce a salire in cima al podio con 59.08 al secondo lancio. Poi altre due spallate oltre i cinquantotto metri: 58.21 al quarto, 58.85 al sesto e ultimo tentativo per l’atleta cresciuto sotto la guida di Armando De Vincentis e attualmente allenato dal tecnico azzurro Federico Apolloni.
Finalmente una maglia tricolore assoluta! Ho dovuto aspettare - commenta Di Marco - perché ho spesso trovato avversari forti. Qui contava vincere ed è una bella soddisfazione, anche se mi aspettavo di valere una misura intorno ai 60 metri. Ma le condizioni non erano ideali, con un vento piuttosto freddo, e poi di recente ho avuto un infortunio al polpaccio. La dedica è per tutta la famiglia, compreso chi non c’è più, come mio nonno che ci ha lasciati da pochi giorni e mio papà, venuto a mancare tre anni fa. Adesso l’obiettivo si sposta sulla stagione estiva”. Terzo posto al finanziere umbro Giovanni Faloci, proveniente dall’Atletica Avis Macerata, che spedisce l’attrezzo a 57.86.
Protagonista nel giavellotto Simone Comini, terzo nella gara assoluta con la misura di 68.83. Il 22enne dell’Asa Ascoli Piceno, seguito dal maestro dello sport Armando De Vincentis e pluricampione italiano giovanile, conquista la medaglia di bronzo per riproporsi tra i maggiori interpreti della specialità nel panorama tricolore. Chiude in settima posizione Emanuele Salvucci (Atl. Avis Macerata) con 63.94.
Al femminile nel disco applausi per la 16enne Sofia Coppari. La giovanissima lanciatrice dell’Atletica Fabriano continua a crescere con un formidabile 43.53 che vale il sesto posto nella gara under 20, contro atlete più grandi anche di due anni. Ma anche il nuovo record regionale di categoria: demolito il 41.08 che l’allieva di Pino Gagliardi aveva ottenuto a Pescara soltanto un paio di settimane fa, all’indomani dell’argento tricolore indoor nel peso.
CLICCA QUI PER RISULTATI
 
CROSS: I CAMPIONI REGIONALI A MACERATA
Bella giornata di sole e di sport a Macerata, con l’edizione numero 25 del Cross Helvia Recina che ha assegnato i titoli marchigiani individuali di corsa campestre. Un traguardo significativo per la manifestazione organizzata dall’Atletica Avis Macerata nel parco di Rotacupa a Villa Potenza, sui prati che circondano l’acquedotto cittadino, valida anche per i campionati di società e come seconda edizione del Trofeo Banca Macerata. Stavolta a porte chiuse per il pubblico, nel rispetto dell’attuale protocollo federale. Tra gli uomini a dominare la gara di 10 km è stato l’azzurro Ahmed Abdelwahed, portacolori delle Fiamme Gialle e proveniente dal Cus Camerino, con il tempo di 30’44” e quasi un minuto di vantaggio sull’ascolano Stefano Massimi (Cus Camerino) che ha preceduto Luca Facchinetti e Andrea Falasca Zamponi, entrambi dell’Atletica Potenza Picena, mentre quinto assoluto e primo degli under 23 è arrivato Ndiaga Dieng (Atl. Avis Macerata). Al femminile, sugli 8 chilometri, altrettanto netto il successo della jesina Simona Santini (Atl. Amatori Osimo) in 30’05” davanti alla pesarese Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata) che si è lasciata alle spalle Giuseppina Piccaluga (Atl. Ama Civitanova), la promessa Micaela Melatini (Atl. Avis Macerata) e Lucia Burini (Sef Stamura Ancona).
Nel cross juniores maschile di 8 km la vittoria è andata a Niccolò Sancisi (Pesaro Athletic Field) su Andrea Mingarelli (Sef Stamura Ancona) e Riccardo Piccioni (Asa Ascoli Piceno). La prova under 20 femminile sui 6 km ha visto invece l’affermazione di Margherita Forconi (Atl. Avis Macerata) con Agnese Rabinelli (Sef Stamura Ancona) e Veronica Faggioli (Atl. Ama Civitanova) a completare il podio. Tra gli allievi sui 5 km si è aggiudicato il successo Leonardo Storani (Atl. Avis Macerata) seguito da Giulio Ciarrocca (Atl. Civitanova) e Marco Pallotta (Atl. Avis Macerata). Nel cross allieve di 4 km davanti a tutte Eva Luna Falcioni (Sef Stamura Ancona), bronzo tricolore under 18 nei 1500 indoor in questa stagione, per avere la meglio su Marica Melatini (Atl. Ama Civitanova) ed Emma Baldoni (Atl. Avis Macerata).
In palio anche i titoli per i più giovani, nella categoria cadetti. Sui 3 km degli under 16 è riuscito a imporsi Pietro Crosta (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) con il secondo posto di Luciano Carallo e il terzo di Marco Ciamaglia, entrambi del Cus Urbino. La vincitrice nei 2 km è stata Matilde Giuliani (Atl. Avis Fano) che ha superato due cadette dell’Atletica Fabriano: Martina Fugiani e Sara Maltoni. La seconda prova dei Societari di categoria ha visto quindi prevalere la Collection Atletica Sambenedettese al maschile, davanti a Cus Urbino e Atletica Avis Macerata, invece al femminile l’Atletica Avis Fano nei confronti di Atletica Fabriano e Atletica Avis Macerata. Nel Trofeo Helvia Recina, primo posto della Sef Stamura Ancona seguita da Atletica Avis Macerata e Atletica Amatori Osimo. Presente alla manifestazione il presidente del Comitato regionale FIDAL Marche, Simone Rocchetti, insieme alla vicepresidente Maria Gabriella Trisolino e ai consiglieri Sergio Bambozzi e Andrea Corradini. All’evento, che si è svolto con il patrocinio del Comune di Macerata, sono intervenuti l’assessore allo sport Riccardo Sacchi e l’assessore alla sicurezza Paolo Renna.
 CLICCA QUI PER RISULTATI


Nazzareno Di Marco

Nazzareno Di Marco

© Riproduzione riservata

Commenti