01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Motori
  • Moto2, prime libere sul bagnato per Fenati in Portogallo: ''Giornata positiva, sensazioni sono migliorate''

Moto2, prime libere sul bagnato per Fenati in Portogallo: ''Giornata positiva, sensazioni sono migliorate''

di Redazione Picenotime

venerdì 22 aprile 2022

All’Autodromo Internacional do Algarve è iniziato il Gran Premio del Portogallo, primo appuntamento del mondiale Moto2 in Europa e quinto della stagione 2022.

Il meteo ha condizionato entrambe le sessioni di libere della prima giornata con vento e molta pioggia. Pochi i piloti in pista durante le FP1 del mattino in cui il 26enne ascolano Romano Fenati ha totalizzato cinque giri chiudendo la sessione con il nono tempo in 2’10.009, mentre il compagno di squadra Fermin Aldeguer ha effettuato soli tre giri concludendo la prova in ottava posizione, 2’07.986 il suo crono.

Condizioni estreme anche nella seconda sessione di libere in cui vento e pioggia debole hanno messo a dura prova i piloti del Team LighTech SpeedUp. Riscontri positivi per squadra 5 che con una leggera modifica ha fatto passi da gigante. 2’03.098 il miglior tempo di Romano a fine giornata che con più determinazione e confidenza in sella alla Boscoscuro si piazza al quindicesimo posto, un passo dalla provvisoria Q2.

Le FP2 di Aldeguer si sono concluse dopo pochi giri a causa di una caduta alla curva 1. Pilota fortunatamente illeso, ma nessuna possibilità per lui di rientrare in pista per i troppi danni alla moto. 2’04.721 il suo best time e p23 in classifica combinata.

ROMANO FENATI #5: 16°:“Prima giornata positiva per noi sebbene le difficili condizioni della pista. Le sensazioni con la moto sono migliorate dalle FP1 alle FP2 come il nostro tempo giro. Dobbiamo lavorare sul grip posteriore, ma siamo fiduciosi soprattutto per i progressi raggiunti quest’oggi!”.

FERMÍN ALDEGUER #54: 23°: “Primo giorno complicato a causa delle condizioni della pista. Nelle FP1 pioveva molto forte e abbiamo deciso di non andare oltre ai pochi giri fatti per non rischiare. Nel pomeriggio pensavamo che le condizioni sarebbero migliorate e che con meno pioggia si potesse girare meglio, ma la pista era ugualmente molto insidiosa e a metà prova una caduta ha messo fine alla nostra giornata. Speriamo che domani il meteo sia migliore così da poter sfruttare a pieno la terza di libere!”.


Romano Fenati

Romano Fenati

© Riproduzione riservata

Commenti