01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Sport
  • Ciclismo
  • Montegranaro, il grande spettacolo del ciclocross ha colpito ancora nel giorno di Santo Stefano

Montegranaro, il grande spettacolo del ciclocross ha colpito ancora nel giorno di Santo Stefano

di Redazione Picenotime

mercoledì 29 dicembre 2021

Ottimamente organizzata dal Cycling Project MGN, a Montegranaro la terza edizione del Ciclocross di Santo Stefano ha chiuso ufficialmente i battenti in seno all’Adriatico Cross Tour con la proclamazione dei vincitori finali di categoria (sia agonisti che amatori) del circuito interregionale che ha coinvolto nel progetto Abruzzo, Umbria e Marche.

Pieno merito per i factotum in loco Sauro D’Ambrosio e Stefano Vitellozzi che hanno lavorato alacremente per allestire il percorso che in alcuni punti somiglia a un anfiteatro, molto tecnico all’interno della Polisportiva La Croce (cui è presente il noto campo di baseball a forma di diamante), favorendo la spettacolarità nonostante il freddo, la leggera pioggia e il fango, oltre alle dure rampe e alle curve che hanno impegnato le gambe degli oltre 100 partecipanti convenuti nella città della calzatura.

Particolarmente competitive le batterie dedicate agli agonisti dove si sono fatti notare entro i primi cinque di ciascuna categoria Cristian Vargas (Velo Club Cattolica), Mattia Romanelli (OP Bike), Giorgio Bramini Goretti (UC Petrignano), Marco Zandonà (GS Winnerbike) e Samuele Moretti (UC Foligno Start) tra i G6 uomini, Sofia Anna Caterini (D'Ascenzo Bike) tra le G6 donne, Stefano Cavalli (Velo Club Cattolica), Lorenzo Scocciolini (UC Foligno), Teo Lancioni (Pedale Chiaravallese), Elia Medori (Team Cingolani) e Cristian Manoni (Team Cingolani) tra gli esordienti uomini, Elisa Corradetti (Pedale Rossoblu Picenum), Marta D'Incecco (Amici della Bici Junior) ed Eva Zandri (Bicifestival) tra le esordienti donne, Matteo Tullio (Pedale Teate), Pietro Tintoni (Eurobike Riccione), Michele Affricani (Bici Adventure Team), Fabio Del Medico (GS Borgonuovo) e Mirko Persico (Pedale Rossoblu Picenum) tra gli allievi uomini, Giulia Cozzari (UC Petrignano) tra le allieve donne, Diego Pacifici (Bici Adventure Team), Teodoro Torresi (Bici Adventure Team) e Ciro Nocerino (OP Bike) tra gli juniores, Giorgia Simoni (Born To Win-G20 Boiler Parts-Ambedo), Martina Cozzari (Zhiraf Guerciotti), Alice Verri (Polisportiva Molinella) e Giulia Giorgio (Bicifestival) tra le donne open, Alessio Agostinelli (Ktm - Protek - Elettrosystem), Gabriele Torcianti (Bici Adventure Team), Pietro Pavoni (Team Co.Bo Pavoni), Lorenzo Cionna (Team Cingolani) e Matteo Gambuti (Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano) tra gli uomini open.

Obiettivo podio raggiunto con soddisfazione nelle fasce amatoriali per Marika Passeri (Bike Lab - Team Astolfi), Sara Mazzorana (Bike Therapy) e Romina Perugini (Bike Therapy) tra le donne master, Antonio Macculi (Team Cingolani), Andrea Ubaldini (Velo Club Cattolica) e Jacopo Di Buccio (GM Bike) tra gli élite sport, Andrea Tudico (GS Moscufo), Luca Pasqualini (Team Cingolani) e Stefano Apollonio (Frecce Rosse Cycling Team) tra i master 1, Emanuele Serrani (Pedale Aguglianese), Lucio Griccini (GC Capodarco-Comunità di Capodarco) e Daniele Pallini (Team Go Fast) tra i master 2, Gianluca Censi (Abitacolo Sport Club), Gianni Zanetti (US Forti e Liberi - Zanetti Cicli) e Daniele Moretti (Velo Club Racing Assisi Bastia) tra i master 3, Alberto Laloni (Abitacolo Sport Club), Enrico Gaoni (British Cycling) e Giovanni Filippo Raimondi (Team Co.Bo Pavoni) tra i master 4, Luca Agostinelli (UC Petrignano), Lorenzo Ceccacci (Team Cingolani) e Gianluca Tomassini (UC Petrignano) tra i master 5, Luigino D'Ambrosio (Rampiclub Val Vibrata), Alessio Olivi (Team Cingolani) e Carlo Tudico (Pro Life No Doping Team) tra i master 6, Paolo Pirani (New Mario Pupilli), Sergio Micucci (Gruppo Ciclistico Matelica) e Gaetano Di Silvestre (Ciclistica L'Aquila Angelo Picco) tra i master 7, Adamo Re (Bike Racing Team), Graziano Malatesta (Team Go Fast) e Claudio Frolla' (Abitacolo Sport Club) tra i master 8.

Endrio Ubaldi, sindaco di Montegranaro: “Sauro D’Ambrosio e Stefano Vitellozzi si sono superati alla grande ad organizzare questa manifestazione. Da quando ho iniziato a ricoprire la carica di sindaco, in autunno, ho spinto molto con la mia giunta comunale a fare promozione di questo evento che deve mantenersi nel tempo. Purtroppo allo stato attuale c’è di mezzo una pandemia, per questo ci sono stati controlli molto accurati da parte delle Forze dell’Ordine e dei volontari dell’organizzazione affinchè la manifestazione potesse filare via senza intoppi e in sicurezza anti contagio”.

Gastone Gismondi, assessore allo sport di Montegranaro: “Mi sono meravigliato di questo afflusso di atleti nella nostra città veregrense, la soddisfazione è stata grande non solo da parte mia ma anche dal sindaco Endrio Ubaldi, entusiasta dell'impeccabile macchina organizzativa. Siamo molto grati a Sauro D’Ambrosio e a Stefano Vitellozzi perché abbiamo dato ad entrambi la più ampia disponibilità per consentire lo svolgimento della gara di ciclocross. Gli eventi sportivi sono un elemento di traino per tutto il nostro territorio”.

Lino Secchi, presidente del comitato regionale FCI Marche: “Il Ciclocross di Santo Stefano è una bella iniziativa che si sta confermando nel nostro calendario regionale, a dimostrazione che vogliamo investire su questa attività invernale che sta facendo crescere ed invogliare tanti ragazzi. Oltre a Sauro D’Ambrosio e a Stefano Vitellozzi, c’è un team di lavoro molto ben affiatato a cui fare i dovuti ringraziamenti per aver allestito una degna conclusione dell’Adriatico Cross Tour”.

Massimo Romanelli, vice presidente del comitato regionale FCI Marche: “Montegranaro è uno tra i circuiti più apprezzati dagli atleti, quale epilogo migliore per l’Adriatico Cross Tour. Sono particolarmente felice per l’ottima riuscita di questa manifestazione grazie all’esperienza di Sauro D’Ambrosio e di Stefano Vitellozzi in ambito organizzativo, oltre all’entusiasmo dei partecipanti che hanno voluto onorare nel migliore dei modi il circuito”.

Sauro D’Ambrosio e Stefano Vitellozzi per conto di Cycling Project MGN: “Grazie agli sponsor Litografia Eurograf, Cometa, Foder Italia, Solettificio Daniel, Trio e Revet, oltre a Idromarche Team, Alè, Fertesino, Ultraneon e Plastica Valmisa, all’amministrazione comunale di Montegranaro che come sempre ci hanno supportato, a Luciano Caminonni, a Enrico Pochini, alla Calzaturieri Montegranaro di Giuseppe Viozzi per la gestione dell’anti Covid e abbiamo avuto la presenza tra noi di Gioia Bartali, nipote di Gino, nostra madrina del Cycling Project MGN e sempre presente ai nostri eventi. I partecipanti sono stati contenti, possiamo crescere con questa manifestazione ed elevarla a carattere nazionale, visto che la location degli impianti sportivi merita tanto e su cui abbiamo realizzato un percorso da vero ciclocross sullo stile belga e olandese”.

CLICCA QUI PER CLASSIFICHE COMPLETE

I VINCITORI FINALI DELL’ADRIATICO CROSS TOUR 2021-2022

G6 uomini: Cristian Vargas (Velo Club Cattolica)

G6 donne: Sofia Anna Caterini (D’Ascenzo Bike)

Esordienti uomini: Stefano Cavalli (Velo Club Cattolica)

Esordienti donne: Elisa Corradetti (Pedale Rossoblu Picenum)

Allievi uomini: Pietro Tintoni (Eurobike Riccione)

Allieve donne: Giulia Cozzari (UC Petrignano)

Juniores: Teodoro Torresi (Bici Adventure Team)

Open uomini: Pietro Pavoni (Team Co.Bo Pavoni)

Open donne: Martina Cozzari (Zhiraf Guerciotti)

Master donne: Sara Mazzorana (Bike Therapy Asd)

Elite sport: Antonio Macculi (Team Cingolani)

Master 1: Samuele Agostinelli (Passatempo Cycling Team)

Master 2: Emanuele Serrani (Pedale Aguglianese)

Master 3: Gianluca Censi (Abitacolo Sport Club)

Master 4: Giovanni Filippo Raimondi (Team Co.Bo Pavoni)

Master 5: Gianluca Tomassini (UC Petrignano)

Master 6: Luigino D’Ambrosio (Rampiclub Val Vibrata)

Master 7+: Sergio Micucci (Gruppo Ciclistico Matelica)


Credit fotografico Lanfranco Passarini

Credit fotografico Lanfranco Passarini

© Riproduzione riservata

Commenti