01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Bari, l'ex Ascoli Polito si presenta: “Vivo di calcio e punto a vincere. Brosco e Pucino? Per ora nessuna trattativa”

Bari, l'ex Ascoli Polito si presenta: “Vivo di calcio e punto a vincere. Brosco e Pucino? Per ora nessuna trattativa”

di Redazione Picenotime

sabato 12 giugno 2021

Il nuovo direttore sportivo del Bari Ciro Polito ha parlato stamane in conferenza stampa presentando il progetto tecnico del club pugliese in vista del campionato di Serie C 2021/2022 e tornando sulla sua esperienza ad Ascoli terminata ufficialmente il 1° Giugno. 

Ad introdurlo è stato il presidente Luigi De Laurentiis: "Sono io il primo dispiaciuto per ciò che è successo e per una stagione difficile. La sorte non è stata dalla nostra parte e sicuramente abbiamo commesso errori, perdendo lucidità. Gli infortuni non hanno aiutato, ci sono state tante polemiche sul mercato ma è anche vero che Citro si è rotto il giorno dopo la chiusura del mercato. Cianci è stato out diverse partite, stesso discorso per Antenucci che non ha recuperato immediatamente. Non è stato semplice. I playoff purtroppo son finiti presto, ci ho messo parecchio a riprendermi, mentalmente parlando. In questa missione ho investito oltre 20 milioni. Ma già durante i playoff ho iniziato un lavoro di casting. L'altro anno abbiamo dovuto prendere decisioni in dieci giorni di agosto. Quest'anno abbiamo il tempo dalla nostra parte: il mio casting è stato preciso. Molti tifosi lamentavano la mancanza di un direttore sportivo. Ma i migliori, nel corso del campionato, erano tutti impegnati. Ho incontrato 6-7 profili: tutti incontri che duravano parecchie ore. La persona giusta l'ho trovata: è Ciro Polito. E' una persona giusta, giovane, che ha fame. E' stato un leader negli spogliatoi dove è stato, ed è un leader oggi. Lavora h24, 7 giorni su 7. Ovunque è andato ha costruito la mentalità. E' un grande conoscitore del mercato, conosce ogni singolo allenatore e calciatore. Con lui abbiamo passato tante ore insieme e ci siamo incontrati più volte. E' determinatissimo e con lui sceglieremo un allenatore importante con dei giocatori che si sposeranno alla sua idea di calcio. Confermiamo lo stesso budget della stagione passata, siamo motivati a far bene". 

Ha poi preso la parola Polito: "Ringrazio il presidente De Laurentiis per avermi scelto. So bene che il popolo biancorosso è deluso ma ciò non spaventa nè me nè il presidente che ha una carica esagerata e lavora h24, come il sottoscritto. Entrambi siamo abituati a prenderci delle responsabilità, speriamo di riportare il Bari dove merita. Io vivo di calcio, non ci sono più alibi qui ma un solo obiettivo, vincere - ha dichiarato il nuovo ds biancorosso -. Mercato? Voglio solo  calciatori che sposino la causa anche se ovviamente se ci sono dei contratti da rispettare. Ho fatto un passo indietro tornando in Serie C ma le sfide non mi spaventano, a prescindere dalla categoria. Ci sono delle regole da rispettare ed i calciatori si dovranno adeguare, sono professionisti ben pagati e dovranno accettare le nostre scelte, chiedo pazienza a tutti visto che ci sono circa 28 elementi in rosa ma sicuramente costruiremo un Bari all'altezza. C'è una base importante sulla quale innestare calciatori idonei alla causa, che abbiano fame, valori e senso di appartenenza. Il nuovo allenatore? Puntiamo su un profilo giovane che abbia idee e una struttura di gioco ben consolidata, mettendosi a disposizione della società e di questa piazza. Nella mia testa c'è già un candidato e le idee sono chiarissime, speriamo di dare presto l'ufficialità. Pressione? Sia da direttore che da calciatore ho capito che bisogna avere gli attributi e la personalità per stare in un determinato posto, cercheremo di scegliere calciatori che capiscano bene dove si trovano. I social, ad esempio, vanno usati poco secondo me, io non li ho per niente. Bisogna saper accettare le critiche così come i complimenti. Senza un gruppo solido non si va da nessuna parte, l'ho detto anche quando sono arrivato ad Ascoli, vale sia per la Serie B che per la C, sono categorie dove ci sono pochissimi campioni, serve la giusta mentalità. Garanzie di autonomia dal Napoli? Se sto qui vorrà dire che io sono indipendente, noi siamo il Bari e nelle scelte tecniche sarò sempre il solo a decidere. Massimo rispetto per chi lavora a Napoli ma opererò in maniera autonoma insieme al presidente. Trattative per Brosco e Pucino? Parliamo di due calciatori che in Serie B hanno mercato importante, non li scopro certamente io, per adesso non ho affrontato proprio niente, è normale che mi collegano a loro perchè sono calciatori in scadenza, con me sono stati molto bene ad Ascoli e mi farebbe piacere poterli riabbracciare. Adesso però abbiamo una rosa molto ampia, cercheremo di sfoltire e innestare di volta in volta i giocatori funzionali. Io provo a fare sempre il massimo ma per adesso non ci sono trattative in corso per questi due calciatori. Di Cesare? E' un uomo e poi un calciatore, affronteremo il suo discorso proprio per creare un gruppo con riferimenti importanti. Antenucci? Parleremo anche con lui così come mi confronterò con tutti i giocatori, uno alla volta, poi con il nuovo allenatore tracceremo una linea, non lasceremo nulla al caso. Cercheremo di trovare leader veri, purtroppo nel calcio moderno ce ne sono pochi. Ad Ascoli lo avevo trovato in Federico Dionisi, l'asse portante di quella squadra, speriamo di avere anche a Bari un leader così. Parlare con Auteri sui calciatori che già ci sono? Nessun confronto, mi interessa poco. Mercurio e Manè? Ho delle ottime referenze su questi due ragazzi, li valuteremo per tenerli con noi e farli crescere. Magari trovare un nuovo Cassano...". 


Ciro Polito

Ciro Polito

© Riproduzione riservata

Commenti

Giovani Gennaretti
sabato 12 giugno 2021

Della storia di Polito ne ho la sporta piena, sentir dire di Brosco e Pucino al Bari anche, io sono arcitifoso dell'Ascoli e del Bari non me ne frega nulla, si sta parlando di Polito più adessoche quando stava da noi. Le strade di Ascoli e Polito si sono divise e amen, basta pensiamo a casa nostra, ogni anno x una pedina che manca bisogna leggere la tre cani, era difficile trovare un allenatore, ora e difficile trovare un ds, ma allora che cxxxo l'ha mandato via a fa', tutti gli stanno trovando qualità soprannaturali, noi a cuor leggero lo si manda via e ora son quattro settimane che ne doveva arrivare un'altro, così il tempo passa e si dovrà rifare x l'ENNESIMA volta la corsa contro il tempo, soprattutto con tutti i giocatori da piazzare, dico la verità del presidente x un verso o x un altro ho la zavorra piena, non incanta più è come Penelope ciò che tesse la notte lo guasta la mattina. Non basta l'anzia di tre stagioni, continua anche in estate, EBBASTA Buon divertimento


remo
sabato 12 giugno 2021

buon lavoro direttore ma Brosco resta con noi!


Per sempre Ascoli
sabato 12 giugno 2021

Vedi di star lontano dai nostri calciatori........ah ah ah Puoi riprenderti tranquillamente D'Orazio e Simeri che hai voluto portare ad Ascoli; per il resto è meglio che le strade di Ascoli e Bari non si incrocino. Comunque in bocca al lupo per la nuova avventura.


In totale ci sono 11 commenti. Fai click sul pulsante per continuare la lettura o commentare l’articolo.