01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Ascoli Picchio, resoconto di fine anno delle squadre del Settore Giovanile

Ascoli Picchio, resoconto di fine anno delle squadre del Settore Giovanile

di Redazione Picenotime

giovedì 24 dicembre 2015

La sconfitta patita Sabato 19 Dicembre sul campo Monterocco contro il Palermo ha chiuso il 2015 per la Primavera dell'Ascoli Picchio di mister Di Mascio. L’1-0 finale in favore dei siciliani sancisce la quarta sconfitta consecutiva per i baby bianconeri che sono ancorati a 13 punti ormai da un mese. Va detto che la squadra crea sempre tante occasioni da goal ma concretizza poco e anche livello giovanile questi errori vengono sempre pagati a caro prezzo.

Mister Di Mascio comunque sta facendo un lavoro che dovrà portare i suoi frutti nell’avvenire, la  squadra che sta uscendo dalle sue idee tattiche è riuscita a regalarci partite storiche come il 2-0 inflitto alla Lazio o il pareggio contro la corazzata Frosinone. E’ in questo ambiente che stanno crescendo giovani talenti, già osservati dall’occhio acuto degli sportivi piceni, come Manari (l’espulsione di Sabato è l’unica pecca di questa stagione) che con 7 reti all’attivo è il miglior marcatore dell’Ascoli Picchio e il sesto nella classifica generale.

Si sta lavorando bene quindi nella Primavera, anche perché la pazienza è la virtù dei forti, e quando questa squadra riuscirà a trovare il giusto mix fra bel gioco e risultati, allora ci inizieremo a divertire.

Risultati 13 Giornata

Avellino-Crotone: 0-5

Lanciano-Lazio: 1-5

Bari-Pescara: 0-1

Napoli-Latina: 4-1

Roma-Frosinone: 2-0

Ternana-Empoli: 3-1

 

Capitolo Allievi Nazionali. Va ricordato intanto che la rosa allenata da mister Cerasi ha un età inferiore a tutti i propri avversari ecco perché, questa prima parte di stagione, è da incorniciare. La penultima gara ha coinciso con la vittoria per 1-0 di Latina, che ha ridato morale e punti ad una squadra che non stava attraversando un periodo di forma esaltante. La sconfitta contro la Roma ci può stare, quello che fa sorridere il mister e tutto lo staff è la prestazione che l’Ascoli Picchio ha sfoderato contro una squadra abituata a fare campionati sempre in vetta. Infatti i baby-bianconeri hanno sfiorato l’impresa creando almeno 3 palle goal nitide, l’1-0 giallorosso a quindici minuti dal termine è stata una punizione troppo pesante per una squadra che meritava quantomeno il pareggio. Il percorso intrapreso da mister Cerasi è quello giusto, le prestazioni e i risultati sono lì a dimostrarlo, ora bisognerà cominciare l’anno nuovo con un filotto di vittorie per meritarsi una posizione di classifica consona alle prestazioni.

Passiamo ai Giovanissimi Nazionali di mister Filipponi. La sconfitta contro il Teramo (2-1) è una di quelle gare maledette che non fanno contesto. Il rigore fallito all’ultimo minuto ne è la prova. La stagione dei ragazzi bianconeri resta positiva, basti guardare il filotto iniziale che ha permesso all’Ascoli Picchio di trovarsi nelle prime posizioni di classifica. Vuoi poi una maturità degli avversari superiore e una maggiore esperienza tattica e qualche partita si è messa per storto, ma questo non cancella quanto di buono si sta facendo e il 2016 deve essere l’anno della conferma.  

 

Cetteo Di Mascio

Cetteo Di Mascio

© Riproduzione riservata

Commenti