01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Chievo-Ascoli 3-0, la decidono Canotto (doppietta) e Garritano. Il Picchio chiude a quota 44 punti

Chievo-Ascoli 3-0, la decidono Canotto (doppietta) e Garritano. Il Picchio chiude a quota 44 punti

di Redazione Picenotime

lunedì 10 maggio 2021

L'Ascoli affronta il Chievo allo stadio "Bentegodi" di Verona nel match valevole per la 38esima ed ultima giornata del campionato di Serie B. I bianconeri sono reduci dalla vittoria interna contro il Cittadella che ha regalato l'aritmetica certezza della salvezza, i gialloblù si sono invece imposti 3-1 sul campo del fanalino di coda Virtus Entella.

Sottil non può contare su Saric che va in tribuna. Solito modulo 4-3-1-2 con il senegalese Sarr in porta, difesa con Corbo, capitan Brosco, Quaranta e D'Orazio. In cabina di regia Danzi coadiuvato da Eramo e Caligara con Mosti sulla trequarti a sostegno delle punte Bajic e Simeri (inizialmente in panchina Sabiri e Dionisi). Aglietti risponde con un 4-4-2 con Semper tra i pali e la retroguardia formata da Bertagnoli, Vaisanen, Rigione e Renzetti. Linea mediana con Garritano, Viviani, capitan Obi e Di Gaudio, in attacco Canotto e Fabbro. A rappresentare la società in tribuna al "Bentegodi" il presidente Neri. 



Pomeriggio molto caldo a Verona, Picchio in campo in tenuta nera e calzettoni rossi. Dopo 8 minuti si fa male Renzetti, al suo posto viene schierato Cotali sulla corsia sinistra di difesa. Punizione laterale di Garritano, colpisce di testa di Vaisanen, parata plastica di Sarr. Al 19' i veneti passano in vantaggio: cross di Garritano dalla destra, esce male Sarr, Canotto prende il tempo a Corbo e va a segno di testa. Al 28' corner di Garritano, stacca tutto solo Vaisanen, pallone non troppo distante dall'incrocio dei pali. Al 36' tenta la conclusione da fuori con il destro Simeri, devia con la gamba in corner Rigione. Alza il baricentro il Picchio, al 39' un bel sinistro dai 25 metri di Danzi non inquadra di pochissimo lo specchio della porta. Al 42' Sarr si riscatta respingendo sulla linea con il piede destro un rasoterra potente di Rigione sugli sviluppi di un calcio d'angolo. 

Ad inizio ripresa bel lancio in verticale di Caligara per Bajic che supera Vaisanen e spara col sinistro, ottimo intervento sul primo palo di Semper che si salva in corner. Sul fronte opposto destro interessante di Di Gaudio dal limite, blocca in due tempi Sarr. Al 57' i padroni di casa raddoppiano: Canotto riceve palla dalla sinistra da Cotali, entra in area e supera Sarr con un chirurgico diagonale rasoterra (quinto centro in campionato per l'ex Juve Stabia). Sottil opta per tre sostituzioni: dentro Dionisi, Bidaoui e Pucino, out Simeri, Caligara e Brosco (con Corbo che scala centrale di difesa con Quaranta e Mosti che agisce da mezzala sinistra). Al 61' sponda intelligente di Bajic per l'arrivo a rimorchio proprio del neoentrato Pucino, mancino di prima intenzione dal limite neutralizzato da Semper. Entrano anche l'ex Mogos e Palmiero per Di Gaudio e Viviani. Sottil regala i primi minuti in bianconero al francese Charpentier, gli lascia il posto Bajic (dentro anche Kragl per un impalpabile Mosti). Mogos serve in area Canotto, provvidenziale e coraggiosa uscita bassa di Sarr che nega il tris all'attaccante gialloblù. Al minuto 80 il Chievo chiude la gara: il solito Canotto sfonda sulla destra, supera Quaranta e mette un pallone rasoterra che Garritano, anticipando Corbo, spinge in rete (ottavo gol quest'anno in Serie B per l'ex Cesena). Nel finale Aglietti dà spazio a Zuelli e Margiotta al posto di Obi ed un superlativo Canotto, con la gara che si trascina a ritmi bassi fino al triplice fischio di Di Martino.  L'Ascoli chiude così il campionato al quintultimo posto a quota 44 punti dopo la sedicesima sconfitta stagionale (2 punti in meno rispetto al torneo cadetto 2019/2020), il Chievo invece si qualifica per il turno preliminare dei playoff contro il Venezia. Non ci saranno più allenamenti per i bianconeri, da stasera la squadra è libera.  




TABELLINO E PAGELLE
CHIEVO-ASCOLI 3-0

CHIEVO (4-4-2): Semper 6.5: Bertagnoli 6.5, Vaisanen 6.5, Rigione 6.5, Renzetti sv (8' Cotali 6.5); Garritano 7, Viviani 6 (66' Palmiero 6), Obi 6.5 (83' Zuelli sv), Di Gaudio 6 (67' Mogos 6); Fabbro 6.5, Canotto 8 (83' Margiotta sv). A disposizione: Seculin, Gigliotti, Pavlev, Leverbe, Giaccherini, Vignato, Djordjevic, Allenatore: Aglietti 7

ASCOLI (4-3-1-2): Sarr 5; Corbo 4.5, Brosco 5.5 (59' Pucino 6), Quaranta 5, D'Orazio 5.5; Eramo 5.5, Danzi 5.5, Caligara 5.5 (59' Bidaoui 5.5); Mosti 5 (70' Kragl 5.5); Bajic 6 (70' Charpentier 5.5), Simeri 5 (59' Dionisi 5.5). A disposizione: Leali, Venditti, Cacciatore, Buchel, Sabiri, Parigini, Cangiano. Allenatore: Sottil 5

Arbitro: Di Martino di Teramo 6

Reti: 19' Canotto, 57' Canotto, 80' Garritano


© Riproduzione riservata

Commenti

remo
lunedì 10 maggio 2021

ci si poteva impegnare di piu oggi ma bravi lo stesso ragazzi e mister per la miracolosa salvezza


picchio x sempre
lunedì 10 maggio 2021

squadra scarica come è giusto che sia tanti cambi x una partita utile solo x il chievo, risultato scontato come capita quasi sempre in queste partite,complimenti al patron staff tecnico e giocatori x una salvezza sofferta ma ampiamente meritata che a essere onesti io non credevo x niente un mese fa',grazie di tutto e buone vacanze ci si sente ad agosto


Sogni Bianconeri
lunedì 10 maggio 2021

Diciamo che ci siamo fatti una passeggiata a Verona... Adesso si festeggia la fine di questo campionato per poi cominciare a pianificare per i playoff del prossimo anno! Basta esperimenti, panchina più corta e più qualità! Grazie Picchiooooooooo!


In totale ci sono 17 commenti. Fai click sul pulsante per continuare la lettura o commentare l’articolo.