01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Empoli-Ascoli 3-0: Picchio ancora ko sotto i colpi di Donnarumma, Caputo e Ninkovic

Empoli-Ascoli 3-0: Picchio ancora ko sotto i colpi di Donnarumma, Caputo e Ninkovic

di Redazione Picenotime

sabato 16 settembre 2017

Empoli e Ascoli Picchio tornano a sfidarsi dopo cinque anni allo stadio "Castellani" nel contesto della quarta giornata d'andata del campionato di Serie B. I bianconeri sono reduci dalla sconfitta interna con il Novara, gli azzurri invece hanno pareggiato 3-3 nell'ultimo turno al "Barbera" di Palermo.

Fiorin e Maresca cambiano modulo e decidono a sorpresa di puntare su Favilli e Rosseti in attacco supportati da Lores Varela (che parte largo a sinistra), con un centrocampo a 3 composto da Addae, Buzzegoli e Bianchi. Davanti a Lanni confermata la stessa difesa vista contro il Novara con Cinaglia, Padella, Gigliotti e Mignanelli. Formazione annunciata per Vivarini, con la coppia d'attacco Caputo-Donnarumma sostenuta da Krunic, centrocampo a 4 con Untersee, Lollo, Castagnetti e capitan Pasqual, davanti a Provedel retroguardia a 3 con Simic, Romagnoli e Veseli. Sono oltre 150 i tifosi nel Settore Ospiti, presenti in tribuna anche il presidente Bellini e l'azionista Tosti. 



Prima dell'inizio della gara un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime dell'alluvione di Livorno. Dopo 40 secondi cross teso dalla sinistra di Pasqual per Donnarumma, l'ex Teramo non riesce a calciare verso la porta da ottima posizione. Al 9' minuto traversone interessante di Mignanelli dalla corsia mancina, non ci arrivano per un soffio nè Favilli nè Rosseti. Poco prima del quarto d'ora i tecnici del Picchio invertono gli esterni offensivi con Lores Varela a destra e Rosseti a sinistra. Tentativo di Simic con il destro dai 30 metri, conclusione potente che si impenna sulla traversa. Ascoli in campo senza timori reverenziali, con gli esterni d'attacco che si alternano di continuo. Al 20' rischia grosso Addae per un brutto fallo su Lollo sulla trequarti, l'arbitro Balice opta solamente per il giallo (ammonito anche Mignanelli per proteste). Alla mezzora Krunic si invola verso la porta di Lanni superando Padella, assist smarcante per Caputo che a porta praticamente sguarnita trova la miracolosa respinta in area piccola di Cinaglia. Al 34' il Picchio colleziona due corner ma nè Addae nè Rosseti riescono a trovare lo specchio della porta. Al 37' i toscani passano in vantaggio: assist dalla sinistra di un brillante Pasqual, controllo e tiro di Donnarumma che da posizione angolata batte Lanni. Scatenato Pasqual che subito dopo regala un pallone al bacio per Caputo che da posizione ghiotta calcia con il mancino sui cartelloni pubblicitari. Dopo il vantaggio la squadra di Vivarini continua a spingere, con l'Ascoli che deve stringere i denti. Nel finale di primo tempo Donnarumma va ancora a segno su tocco in verticale di Lollo, l'arbitra annulla per una posizione di offside segnalata dall'assistente. 

Ad inizio ripresa c'è subito il rumeno Mogos al posto di Cinaglia. Favilli si invola sulla sinistra e serve l'accorrente Bianchi che tutto solo in area spara in alto con l'interno sinistro. Al 50' l'Empoli raddoppia: Krunic scatena i cavalli nel corridoio centrale, geniale tocco smarcante sulla destra per Untersee, assist puntuale per Caputo che a porta vuota la butta dentro siglando il quinto centro in campionato. Continua a premere la formazione toscana, tiro con il mancino di Donnarumma dal limite che non termina troppo distante dall'incrocio dei pali. Al 57' buona chance per Favilli su assist di Mignanelli, la sua girata di testa finisce però alta di poco sulla traversa. Al 60' entra Clemenza al posto di uno spento Lores Varela, che ha faticato molto a trovare la giusta posizione in campo. Il Picchio passa al 4-3-1-2, ma è sempre l'Empoli a tenere in mano le redini della gara. Al 66' Rosseti difende bene palla in area, scarico per Clemenza, sinistro in caduta che finisce out anche per una deviazione di Veseli. Al 71' primo cambio Empoli, entra Zajc al posto di un Caputo applaudito da tutto il "Castellani". Al 72' Favilli va a segno di sinistro dopo uno splendido lancio in verticale di Buzzegoli ma Balice annulla nuovamente per una posizione di fuorigioco che lascia qualche dubbio. Al 76' problemi fisici per uno spento Addae, al suo posto viene inserito Baldini. Sempre Empoli temibile, piazzato tagliato di Pasqual per Veseli, colpo di tacco volante che va a sbattere sui cartelloni pubblicitari. Favilli cerca insistentemente il gol, tentativo con il sinistro dopo una mischia respinto da Provedel. Nel finale sale in cattedra Ninkovic: prima scalda i guantoni di Lanni con una conclusione rasoterra e poi lo batte col destro dopo aver ubriacato di finte Gigliotti. Scintille nei minuti di recupero tra Ninkovic e Gigliotti, ammoniti entrambi per reciproche scorrettezze. Termina con la meritata vittoria dell'Empoli e con la seconda sconfitta consecutiva del Picchio che resta a 3 punti in classifica in vista del turno infrasettimanale interno contro il Frosinone. 




TABELLINO E PAGELLE

EMPOLI-ASCOLI 3-0


EMPOLI (3-4-1-2): Provedel 6; Simic 6.5, Romagnoli 6.5, Veseli 6.5; Untersee 6.5, Lollo 6.5 (86' Bennacer sv), Castagnetti 6.5, Pasqual 7; Krunic 6.5; Donnarumma 7 (82' Ninkovic 7), Caputo 7 (71' Zajc 6). A disposizione: Terracciano, Giacomel, Di Lorenzo, Luperto, Polvani, Seck, Zappella, Bennacer, Picchi, Jakupovic. Allenatore: Vivarini 7

ASCOLI (4-3-3): Lanni 5.5; Cinaglia 5.5 (46' Mogos 4.5), Padella 5, Gigliotti 5, Mignanelli 6; Addae 5 (76' Baldini 5), Buzzegoli 5, Bianchi 5; Rosseti 5.5, Favilli 5.5, Lores Varela 5 (60' Clemenza 5.5). A disposizione: Ragni, Venditti, Florio, Castellano, Pinto, Carpani, Parlati, De Feo, Perez. Allenatore: Fiorin 4.5

Arbitro: Balice di Termoli 6

Reti: 37' Donnarumma, 50' Caputo, 85' Ninkovic


© Riproduzione riservata

Commenti

Ceascu
sabato 16 settembre 2017

Giarretta tu hai giocato a calcio ,spiegami come pensi di affrontare la serie B con Certi giocatori in difesa .Semplicemente ridicoli.Bellini ti ho sempre difeso ma adesso Cardinaletti e Giarretta devono andare via perché non sanno quello che fanno


Dario
sabato 16 settembre 2017

Ottima squadra Canadese. Giusto CAPRO.


ENRICO
sabato 16 settembre 2017

GRAZIE BELLINI. AVEVI DETTO CHE AL TERZO ANNO SAREMMO ANDATA IN A E INVECE HAI ALLESTITO UNA SQUADRA PER TORNARE IN C. MA COME DICI L'IMPORTANTE E' IMPEGNARSI IL RISULTATO NON CONTA...


In totale ci sono 74 commenti. Fai click sul pulsante per continuare la lettura o commentare l’articolo.