01 INTESTAZIONE - vuoto
  • Ascoli Time
  • Ghigi presenta Ascoli-Cremonese: “Tesser bene in trasferta e fedele al 4-3-1-2”

Ghigi presenta Ascoli-Cremonese: “Tesser bene in trasferta e fedele al 4-3-1-2”

di Redazione Picenotime

mercoledì 22 novembre 2017

Abbiamo affidato alla penna del giornalista Ivan Ghigi, redattore sportivo del quotidiano ‘La Provincia’ di Cremona, la presentazione dalla sponda grigiorossa del match Ascoli-Cremonese in programma Sabato 25 Novembre alle ore 15 allo stadio "Del Duca" per la sedicesima giornata d'andata del campionato di Serie B. 

I tifosi della Cremonese sognano di rivedere al più presto Paulinho e una di quelle magie che hanno meravigliato lo stadio Zini nel rocambolesco 3-3 contro il Perugia, gara in cui il brasiliano aveva dato un assaggio di quello che sa fare. L'attaccante invece salterà per guai muscolari la trasferta ad Ascoli, ma per il tecnico Attilio Tesser è un’assenza che inciderà relativamente. La Cremonese infatti non ha un bomber di spicco, non ha un giocatore di riferimento a cui affidare la conclusione della manovra, ma punta su un complesso di giocatori che vanno regolarmente a segno quando serve. Fedele al 4-3-1-2, Attilio Tesser ha ricreato in poco tempo la stessa amalgama che un anno fa ha condotto la Cremonese in serie B. L’obiettivo del club grigiorosso è mantenere la categoria che mancava da undici anni e la continuità di risultati è la chiave che sta conducendo il gruppo verso questo obiettivo. La Cremonese ha puntato su una rosa esperta, tra le più vecchie anagraficamente della serie B, che è riuscita in diverse occasioni a rimontare svantaggi pesanti. Contro la Ternana da 1-3 a 3-3, contro il Perugia i grigiorossi hanno rimontato tre volte lo svantaggio, contro il Cittadella (in nove uomini contro undici) Cavion ha firmato la vittoria al 94’. E’ una Cremonese dunque agguerrita e affamata di punti quella che scende in campo ogni weekend e che in trasferta, finora, ha raccolto qualche punto in più rispetto alle gare casalinghe. Il recente stop contro il Palermo ha interrotto una striscia di otto risultati utili consecutivi, striscia che, si augura la Cremonese, è ripresa domenica scorsa a Salerno. Paulinho sostanzialmente sarà l’unica assenza di rilievo nell’assetto tattico dei grigiorossi che contano sul nazionale kosovaro Ujkani tra i pali e una linea difensiva formata dagli sterni Almici e Renzetti e dagli esperti centrali (ex serie A) Canini e Claiton. A centrocampo Arini, Pesce e l’ex Empoli Croce forniscono la massima esperienza, mentre il guizzante Piccolo dietro le punte funge da suggeritore per la coppia offensiva che sarà formata probabilmente dal capitano Brighenti e dal possente Mokulu.


Ivan Ghigi

Ivan Ghigi

© Riproduzione riservata

Commenti