01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Lecce, Corini: “Ascoli è in salute ed ha calciatori di qualità. Vogliamo tornare a vincere in casa”

Lecce, Corini: “Ascoli è in salute ed ha calciatori di qualità. Vogliamo tornare a vincere in casa”

di Redazione Picenotime

giovedì 04 febbraio 2021

L'allenatore del Lecce Eugenio Corini ha parlato attraverso l'ufficio stampa del club giallorosso alla vigilia del match interno contro l'Ascoli in programma domani sera alle ore 21 allo stadio "Via del Mare" per la seconda giornata di ritorno del campionato di Serie B.



"Ci tenevo salutare chi ha lasciato il Lecce, augurando il meglio per il proseguimento delle loro carriere. Al tempo stesso volevo mandare un saluto a Claud Adjapong, che purtroppo credo abbia concluso questa stagione in giallorosso. Si opererà a breve, dunque a lui va il mio più grosso in bocca al lupo - ha dichiarato Corini -. Già prima dell’infortunio di Adjapong stavamo lavorando molto su Paganini, che ha le caratteristiche per agire come terzino destro. Poi però dopo sabato si è resa necessaria la ricerca di un elemento di ruolo, ed è arrivato Maggio a cui si affiancherà proprio Paganini. Il neo arrivato è un bravissimo ragazzo, ha qualità importanti ed è molto motivato. E’ stato grande protagonista della promozione del Benevento in Serie A, dove anche quest’anno si stava ritagliando spazi importanti. Sta bene fisicamente, certo ieri era un po’ stanco tra visite e viaggio. E’ disponibile, ed ho la rifinitura pomeridiana più un’altra breve rifinitura che faremo domattina per valutarne l’utilizzo dal primo minuto o meno. Ascoli? Affrontiamo un avversario tosto, che all’andata abbiamo battuto dopo un ottimo secondo tempo ed una prima frazione molto equilibrata. Hanno cambiato tanto dopo un avvio difficile, e con Sottil hanno perso solo a Cittadella nel finale facendo risultati importanti con Empoli, Spal e Chievo. Vantano calciatori di qualità come Parigini, Bidaoui e Dionisi, sono in salute ed hanno grandi energie. Noi però non siamo da meno, ed abbiamo grande voglia di tornare a vincere in casa dopo tanto tempo. Mi aspetto una gara giocata a viso aperto da entrambe le compagini. Loro hanno qualità e giocatori offensivi. Inoltre si affronteranno due squadre che cercano sempre di superare l’avversario. Noi proveremo a portare avanti la nostra idea di gioco, come facciamo sempre. Il gol da calcio d’angolo ci manca, ma ci stiamo lavorando. Siamo spesso molto pericolosi, pur avendo finalizzato decisamente meno del creato. Abbiamo però ottimi saltatori e siamo consapevoli di doverli sfruttare, perché fare gol da palla inattiva è spesso importante per sbloccare risultati bloccati. Possiamo farcela, ma dobbiamo fare meglio - ha aggiunto l'allenatore giallorosso -. Yalcin? Il ragazzo ha qualità ed è muscolarmente reattivo. Purtroppo è stato fermo per diverso tempo a gennaio causa Covid, e viene da appena una settimana di allenamento con il Besiktas, dove è stato disponibile per l’ultima partita senza scendere in campo. Deve recuperare condizione. Ha comunque attitudine e doti tecniche. Può decisamente darci una mano. Sicuramente non ci saranno Dermaku, Listkwoski e Calderoni. Il polacco proveremo a recuperarlo per l’infrasettimanale con il Brescia, ma è difficile. Il terzino invece cercheremo di averlo a Cremona. Ha subito un problema al polpaccio subito dopo la pausa invernale. Sembrava aver recuperato per Reggio Calabria, dove ha anche giocato alcuni minuti, ma successivamente il problema si è riacutizzato e non vogliamo correre rischi perché è un problema fastidioso. C’è qualche speranza per Cremona, ma il rischio resta elevato. Hjulmand ha svolto stamani terapie e può essere recuperato per l’Ascoli. Più difficile che ci sia Rodriguez a causa di una distorsione alla caviglia, ma ci sono dei margini per una sua disponibilità. Di certo non faremo strategia in vista del Brescia, alla luce delle tante assenze. Chi manca è perché non ha recuperato, e non per turnover. La società è stata chiara sulla sua posizione. E’ a mia disposizione per questa stagione. Tecnicamente mi piace molto, ma deve recuperare condizione perché ieri ha svolto il primo allenamento dopo un mese di acciacchi. Quando sarà al meglio lo sfrutterò in base alle esigenze. Di recente ho voluto dare più solidità a questo reparto, poi sappiamo anche che per tornare a vincere sempre di più dobbiamo ritrovare quel pizzico di follia che abbiamo spesso visto ad inizio Stagione. Fino a un po’ di tempo fa eravamo forse eravamo eccessivi. Serve trovare dunque la quadra giusta, e la ricerca dell’equilibrio è la ricerca su cui sto lavorando”.



Eugenio Corini

Eugenio Corini

© Riproduzione riservata

Commenti

reza
venerdì 05 febbraio 2021

Ascoli ha magia persiana .