01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Lecce-Ascoli 1-2, doppietta di Dionisi ed il Picchio sbanca il “Via del Mare”. Mancosu sbaglia un rigore

Lecce-Ascoli 1-2, doppietta di Dionisi ed il Picchio sbanca il “Via del Mare”. Mancosu sbaglia un rigore

di Redazione Picenotime

venerdì 05 febbraio 2021

Ascoli di scena allo stadio "Via del Mare" di Lecce nell'anticipo della 21esima giornata del campionato di Serie B. Bianconeri reduci dalla vittoria interna contro il Brescia, i giallorossi hanno invece pareggiato 1-1 in trasferta con il Pordenone nell'ultimo turno.

Sottil, squalificato e sostituito in panchina dal vice Baroncelli, punta su Leali tra i pali e la retroguardia formata da Pucino, capitan Brosco, Quaranta e D'Orazio. Linea mediana con Saric, Danzi e Eramo con Sabiri e Bidaoui a dar man forte in avanti a Dionisi (inizialmente in panchina Kragl e Bajic). Corini risponde con il consueto 4-3-1-2 con Gabriel in porta, difesa con il nuovo acquisto Maggio, Lucioni, Pisacane e Zuta. In mezzo Hjulmand, Tachtsidis ed Henderson con capitan Mancosu sulla trequarti alle spalle di Stepinski e Coda. Picchio in campo con la maglia tutta nera da trasferta con pantaloncini bianchi e calzettoni neri. 



Al 5' destro rasoterra dal limite di Mancosu che sfiora il palo dopo una deviazione di Quaranta. Al 9' primo giallo del match ai danni di Pisacane, reo di un tocco con il braccio a metà campo. Al 12' sinistro di Henderson dalla lunetta dopo un corner di Mancosu, pallone abbondantemente out. Sul fronte opposto penetrazione in area di Sabiri, destro che termina di poco sopra la traversa dopo un tocco decisivo con il piede di Lucioni. Viene ammonito anche Tachtsidis per un intervento pericoloso in scivolata a centrocampo su Sabiri. Al 20' sponda intelligente al limite di Coda per Tachtsidis, sinistro a giro sul quale è provvidenziale Leali nella deviazione in corner in tuffo. Aumenta la pressione la squadra di Corini ed al 23' passa in vantaggio: cross al bacio di Coda dalla sinistra, Stepinski prende il tempo a Quaranta e di testa supera Leali (sesto centro in campionato per il polacco). Subito dopo rinvio maldestro di Leali, ne approfitta Coda che però da ottima posizione sfiora il palo con il destro. Cartellino giallo anche per Sabiri per un'entrata dura sulla trequarti su Tachtsidis. Al 28' arriva il pari del Picchio: Stepinski sbaglia clamorosamente il retropassaggio, ne approfitta Sabiri che serve Dionisi, dribbling secco su Pisacane e palla all'angolino basso con il destro. Al 32' tiro-cross di Sabiri dal vertice destro dell'area che si perde a lato. Il primo tempo si chiude con un destro di Danzi dalla distanza che si impenna sulla traversa in virtù di una deviazione di Henderson. 

Dionisi al microfono di Dazn alla fine del primo tempo: "Dobbiamo giocare per vincere perchè è la classifica che ce lo impone, sicuramente il Lecce è una squadra che va rispettata e sappiamo il loro potenziale ma noi stiamo cercando di fare la nostra partita e credo stiamo facendo bene anche se dobbiamo far meglio nelle ripartenze. Aspettavo questo gol visto che in questa stagione non avevo ancora segnato ma sono contento soprattutto per il gruppo perchè non meritavamo di stare sotto e ora andremo a cercare i tre punti". 

Il ds Ciro Polito al microfono di Rai Sport al termine del primo tempo: "Sicuramente è stata una gara a viso aperto, siamo stati a bravi a riprenderla dopo il loro vantaggio, giochiamo contro una top del campionato anche se abbiamo avuto noi la prima occasione per sbloccarla. Ce la metteremo tutta nella ripresa e speriamo di continuare così. Mercato? C'è stato tanto lavoro da fare, lo sapevo, ho cercato di completare un po' l'organico con linfa nuova, il campionato è lunghissimo, sono molto fiducioso e i ragazzi stanno rispondendo alla grande".

Ad inizio ripresa Corini inserisce Meccariello in difesa al posto di Pisacane. Picchio subito pericoloso con Bidaoui che supera Maggio e spara col destro da posizione laterale, respinge Gabriel poi la difesa giallorossa riesce a fare muro sul tap-in all'altezza del dischetto di Sabiri. Dionisi si innervosisce molto per un pestone sulla caviglia subito da Meccariello, scintille tra i due con il difensore del Lecce che viene in un secondo momento ammonito. Al 56' l'Ascoli mette la freccia: Saric scarica un destro potente dal limite, respinge centralmente Gabriel, si avventa Dionisi che non può sbagliare il comodo tocco vincente per la personale doppietta. Al 60' ottima imbucata di Hjulmand per Coda che tutto solo, all'altezza del dischetto, calcia clamorosamente alto con il destro. Al 65' Corini mescola le carte inserendo contemporaneamente Nikolov, Majer e Rodriguez per Tachtsidis, Henderson e Stepinski. Non ce la fa più Dionisi, al suo posto entra Simeri (esordio anche per Caligara per un buon Danzi). Al 71' percussione di Rodriguez che arriva in area di gran carriera, splendido intervento in scivolata di Quaranta che evita il peggio rifugiandosi in corner. Al 73' Ascoli ad un passo dal terzo gol con uno scavetto dolce di Sabiri a superare Gabriel in uscita, decisivo il salvataggio sulla linea di Lucioni. Entrano anche Mosti e Parigini (esordio assoluto in maglia bianconera per entrambi), escono Bidaoui e Sabiri. Subito uno spunto di Parigini sulla sinistra, pallone in mezzo deviato da Lucioni che attraverso tutta l'area e finisce con qualche brivido a lato. Al minuto 80 sugli scudi Leali con una bellissima parata di Leali su incornata di Nikolov dai 16 metri su piazzato teso di Mancosu. Problemi fisici per Eramo, c'è spazio anche per Stoian nel finale (Corini si gioca l'ultima sostituzione con Gallo per Zuta). Nel finale cross proprio di Gallo dalla sinistra, spizza Coda ma non trova lo specchio della porta. Al 90' Marchetti assegna un calcio di rigore al Lecce per un intervento falloso di Leali su Rodriguez, bravo a beffare nel corridoio centrale la difesa bianconera. Dal dischetto si presenta Mancosu che calcia malissimo sopra la traversa. Dopo sei minuti di recupero ben gestiti dagli ospiti finisce con la quinta vittoria in campionato dell'Ascoli, la seconda consecutiva, la prima stagionale in trasferta. Il Picchio vendica il pesante ko per 7-0 a Lecce di due anni fa e si porta a quota 20 punti in classifica in vista del prossimo match interno contro il Frosinone. 



TABELLINO E PAGELLE
LECCE-ASCOLI 1-2

LECCE (4-3-1-2): Gabriel 6; Maggio 5.5, Lucioni 6, Pisacane 5.5 (46' Meccariello 5), Zuta 5 (83' Gallo sv); Hjulmand 6, Tachtsidis 5 (65' Majer 5.5), Henderson 5.5 (65' Nikolov 6); Mancosu 5; Stepinski 6 (65' Rodriguez 6.5), Coda 5. A disposizione: Bleve, Vigorito, Paganini, Bjorkengren, Monterisi, Yalcin, Pettinari. Allenatore: Corini 5
ASCOLI (4-3-2-1): Leali 6.5; Pucino 6.5, Brosco 7, Quaranta 6, D'Orazio 6; Saric 7, Danzi 6.5 (67' Caligara 6), Eramo 6.5 (81' Stoian sv); Sabiri (74' Mosti 6), Bidaoui 6.5 (74' Parigini 6); Dionisi 7,5 (67' Simeri 6). A disposizione: Sarr, Bolletta, Pinna, Kragl, Corbo, Avlonitis, Bajic. Allenatore: Baroncelli (Sottil squalificato) 7.5

Arbitro: Marchetti di Ostia Lido 6
Reti: 23' Stepinski, 28' Dionisi, 56' Dionisi
Note: al 91' Mancosu sbaglia un calcio di rigore

Lecce-Ascoli

Lecce-Ascoli

© Riproduzione riservata

Commenti

wall_e
venerdì 05 febbraio 2021

Grandi!!!!


asnkvola
venerdì 05 febbraio 2021

Con questo gioco,con questo organico,con questa grinta si farebbe in tempo a centrare i playoff,la difesa ha concesso ma a una corazzata, l'attacco con Bidaoui , Dionisi,Sabiri e anche con Parigini e Bajc può fare piangere qualsiasi difesa.....Ne vedremo delle belle....


reza
venerdì 05 febbraio 2021

Avevo detto 7 punti su tre partite, magia persiana non sbaglia lece poteva essere Barcellona ma non po vincere contro magia persiana , non credete ma è così forza Ascoli.


In totale ci sono 62 commenti. Fai click sul pulsante per continuare la lettura o commentare l’articolo.