01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Ascoli Calcio, è addio con Vivarini. Al suo posto arriva il 36enne Zanetti, firmato biennale

Ascoli Calcio, è addio con Vivarini. Al suo posto arriva il 36enne Zanetti, firmato biennale

di Redazione Picenotime

martedì 04 giugno 2019

L'Ascoli cambia volto ed opta per un altro allenatore in vista del campionato di Serie B 2019/2020. Finisce l'avventura del 52enne tecnico abruzzese Vincenzo Vivarini dopo il 13° posto ed i 43 punti raccolti nell'ultimo torneo cadetto, al suo posto arriva il 36enne veneto Paolo Zanetti, nelle ultime due stagioni alla guida del Sudtirol, club di Serie C con il quale era sotto contratto fino al 30 Giugno 2020. Con Zanetti, che da calciatore ha vestito la maglia dell'Ascoli nel campionato di Serie A 2006/2007, è stato firmato nella serata di oggi a Milano un contratto biennale. Decisivo il summit di ieri a Bolzano tra il direttore sportivo Antonio Tesoro ed i massimi dirigenti del Sudtirol, con le parti che serenamente sono arrivate ad un accordo che non prevede contropartite tecniche ed indennizzi economici. 

SCHEDA PAOLO ZANETTI

Nato a Valdagno, in provincia di Vicenza, il 16 Dicembre 1982, Paolo Zanetti calciatore è cresciuto nel settore giovanile del Vicenza. Regista di centrocampo forte fisicamente, in carriera ha collezionato 97 presenze in Serie A (con le maglie di Vicenza, Empoli, Ascoli, Torino e Atalanta), 117 presenze in Serie B (con Vicenza, Empoli, Torino e Grosseto) e 61 in Serie C (con Sorrento e Reggiana), con un totale di 7 reti e 6 assist. 

Il 7 Luglio 2006 inizia ufficialmente la sua avventura all'Ascoli (allenato prima da Attilio Tesser e poi da Nedo Sonetti) tramite la formula della comproprietà. Esordisce con i bianconeri il 19 Agosto in Ascoli-Cervia 6-0, partita valida per il primo turno di Coppa Italia. Mette a segno la sua prima ed unica rete con i bianconeri il 22 Aprile contro il Catania in un match terminato 3-3 (gli altri gol dei marchigiani vennero realizzati da Viktor Boudianski e Giampietro Perrulli). Dopo la retrocessione in Serie B del Picchio, il 20 giugno 2007 viene riscattato dall'Ascoli ed il giorno seguente passa in comproprietà al Torino. Il 31 Gennaio 2008 le due società si accordano per risolvere anticipatamente la compartecipazione a favore del club granata.

Il 18 Novembre 2014 si ritira dal calcio giocato ed entra nello staff tecnico della Reggiana nel ruolo di collaboratore tecnico, diventando nell'estate 2016 tecnico della Berretti del club emiliano. Nell'estate 2017 inizia la sua carriera da allenatore a tutti gli effetti nelle file del Sudtirol, chiudendo al secondo posto il girone B di Serie C con 55 punti (15 vittorie, 10 pareggi e 9 sconfitte, con 37 gol fatti e 28 subiti) e perdendo le semifinali dei playoff con il Cosenza di Piero Braglia (vittoria 1-0 all'andata, sconfitta per 2-0 al ritorno in Calabria). Nel Novembre 2018 vince la "Panchina d'Oro" come migliore allenatore di Serie C precedendo Fabio Liverani, Pierpaolo Bisoli, Piero Braglia ed Andrea Sottil. Nel campionato di Serie C appena andato in archivio ha terminato al sesto posto il girone B con 55 punti (13 vittorie, 16 pareggi, 9 sconfitte, 42 gol fatti e 33 subiti), venendo poi eliminato nel secondo turno dei playoff dal Monza (pareggiando 3-3 allo stadio "Brianteo") dopo aver avuto la meglio nel primo turno contro la Sambenedettese. Ecco il tabellino di quella gara:

MONZA-FC SÜDTIROL 3-3 

MONZA (4-3-3): Guarna; Lepore, Scaglia, Marconi, Anastasio; Armellino, Galli (68. Palazzi), D'Errico; Chiricò (58. Ceccarelli), Brighenti (57. Marchi), Reginaldo 

A disposizione: Sommariva, Fossati, De Santis, Lora, Tomaselli, Bearzotti, Negro, Tentardini, Di Paola. Allenatore: Cristian Brocchi

FC SÜDTIROL (4-3-3): Nardi; Ierardi, Pasqualoni (75. Berardocco), Vinetot, Fabbri; Tait, De Rose, Morosini (86. Antezza); Lunetta, Romero (75. De Cenco), Turchetta (86. Della Giovanna). A disposizione: Gentile, Ravaglia, Casale, Fink, Crocchianti, Mattioli, Oneto, Romanò. Allenatore: Paolo Zanetti

Arbitro: De Santis di Lecce (Mariottini-Meocci)

Reti: 2. Brighenti (1-0), 23. Marconi (2-0), 38. Morosini (2-1), 55. Vinetot (2-2), 83. Turchetta (3-2), 89. Armellino (3-3)

Tatticamente Zanetti, nella sua esperienza al Sudtirol, ha utilizzato molto il modulo 3-5-2 o 3-5-1-1, ma ha dimostrato di essere molto elastico optando anche per una difesa a 4. Con l'Ascoli intende partire con due schemi tattici di base: il 4-2-3-1 ed il 4-3-1-2. 

CLICCA QUI PER DICHIARAZIONI PULCINELLI DOPO FIRMA ZANETTI



Paolo Zanetti

Paolo Zanetti

© Riproduzione riservata

Commenti

ermanno
martedì 04 giugno 2019

Benvenuto!


San Marco
martedì 04 giugno 2019

In bocca al lupo Mister . Insieme ci toglieremo tantissime soddisfazioni . Sempre ForzaAscoli


Trieste Bianconera
martedì 04 giugno 2019

Ecco confermato quanto avevo scritto da 10 giorni. Altro che conferme "si riparte da Vivarini" "l'allenatore non si tocca". Adesso vediamo le trattative Ciciretti (probabile partente), Ninkovic (SPAL in pole con offerta 4 milioni ma richiesti 5), Brosco (pressing di 3 club per l'acquisto) e Addae (offerte dalla Cina e dai paesi arabi). Io un allenatore con pochissima esperienza e proveniente dalla serie C non lo avrei preso (se si vuole fare il salto nelle parti alte della classifica). Adesso vediamo che succede con i giocatori in entrata e in uscita. Sono francamente preoccupato. Speriamo bene...Sempre e dovunque Forza Ascoli


In totale ci sono 60 commenti. Fai click sul pulsante per continuare la lettura o commentare l’articolo.