01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Ascoli Calcio: Tesoro, Neri e Lovato presentano il nuovo allenatore bianconero Roberto Stellone

Ascoli Calcio: Tesoro, Neri e Lovato presentano il nuovo allenatore bianconero Roberto Stellone

di Redazione Picenotime

lunedì 03 febbraio 2020

Il direttore sportivo dell'Ascoli Antonio Tesoro, nella sala stampa della sede di Corso Vittorio Emanuele, ha presentato ufficialmente il nuovo allenatore bianconero Roberto Stellone, che ha firmato un contratto di un anno e mezzo con il Picchio dopo l'esonero di Paolo Zanetti. Presenti anche il presidente Carlo Neri ed il direttore generale Gianni Lovato.

Neri: "Presentiamo un allenatore di altissimo profilo come Stellone, che ha accettato con entusiasmo il progetto sportivo della nostra Società. Siamo contenti ed orgogliosi che sia qui con noi. Il nostro club è molto stimato dalle principali realtà del calcio nazionale, come testimoniano gli arrivi di in prestito di Scamacca e Ranieri da squadre di prima fascia, che hanno puntato sull'Ascoli per valorizzarli".

Lovato: "Saluto subito Stellone ed il suo predecessore Zanetti, che ha svolto un buon lavoro con grande professionalità. Ringrazio anche Abascal per l'ottima settimana di lavoro conclusa con la vittoria di Livorno. Stellone è un allenatore vincente che ha scalato, con il Frosinone, i campionati dalla C alla A. Ci aspettano 16 partite che devono portare l'Ascoli ed il suo popolo ad essere una cosa sola per ottenere, insieme al nuovo mister, i risultati che tutti vogliamo. Ci sono tutti gli elementi per confermare che l'Ascoli sia una Società con grandissime motivazioni".

Tesoro: "Quando c'è un esonero vuol dire che qualcosa non ha funzionato per il meglio e qualcosa è stato sbagliato in tutte le componenti. Oggi siamo qui per porre rimedio. E' un giorno bello perchè arriva energia nuova, un mister di comprovata esperienza su cui crediamo tantissimo per sviluppare il progetto presente e futuro dell'Ascoli. E' un giorno triste perchè si è dovuta interrompere la collaborazione con un allenatore di valore come Zanetti che ha solo una parte di colpe della situazione che si è venuta a creare. A lui ero molto legato. Faccio anche i complimenti ad Abascal per quanto offerto nell'ultima settimana. Abbiamo puntato fin da subito su Stellone e non sono state battute altre piste, possiamo dire la nostra e far bene in questo campionato".

Stellone: "L'Ascoli è la squadra che mi ha cercato e voluto di più. Inizio questa avventura con il massimo dell'entusiasmo, stare fermi non è mai bello. Ho seguito l'Ascoli in questi mesi e pensavo che potesse sposarsi alle mie caratteristiche. Metterò tutto me stesso per ottenere risultati importanti, la classifica è molto corta e dobbiamo guardare avanti ma con un occhio anche dietro, sempre con ottimismo e positività. Devo cercare di capire il prima possibile caratteristiche e carattere di ogni singolo giocatore. Modulo? Questa rosa offre la possibilità di presentare più moduli, dipenderà anche dalle partite e dagli avversari. Nelle prossime 7/8 gare cercherò di variare più giocatori possibili proprio per capire a pieno cosa potranno darmi iragazzi. L'anno scorso a Palermo abbiamo fatto tutti i moduli praticamente, bisognerà essere a bravi a capire e leggere le situazioni. Obiettivi? Mancano 16 partite e tutto è ancora possibile, dalla salvezza al secondo posto che regala la promozione in Serie A. Dietro ci sono squadre come Empoli e Cremonese che sono a 3 punti, con i grigiorossi che hanno anche una gara in meno. Prima dobbiamo conquistare i punti che ci permetteranno di stare tranquilli, da lì in poi l'obiettivo automaticamente cambierà. Faccio anche io i complimenti ad Abascal ed alla squadra per la vittoria di Livorno, nonostante diverse assenze. Ho allenato Leali, gli altri ragazzi li conosco di fama e curriculum. Ricordo del Del Duca? Mi portava molto bene da calciatore de ho segnato diversi gol qui, sia con la Lodigiani che con il Genoa. Ninkovic? Era stato allontanato per i motivi che sapete, c'è un nuovo allenatore e tutti ora sono allo stesso livello. E' un giocatore come tutti gli altri, se meriterà di scendere in campo lo farà. Io penso sempre al gruppo e non al singolo, non mi interessa se segnano Scamacca, Ninkovic, Trotta od un difensore. L'allenatore deve mettere nelle condizioni ideali i giocatori nei ruoli in cui possono esprimere al massimo le proprie potenzialità. I giocatori non dovranno mai sapere la formazione da inizio settimana, tutti dovranno allenarsi al massimo per poi scegliere all'ultimo chi scenderà in campo, devono esserci competizione ed intensità negli allenamenti. Ho avuto tantissimi allenatori in carriera e da ognuno ho preso il meglio ed anche il peggio, per capire proprio ciò che non deve essere fatto. Da Viscidi a Zeman, da De Canio e Novellino a tanti altri, tutti mi hanno insegnato molto, così come ne ha avuti tanti da calciatore il mio vice Gorgone. In Serie B bisogna far leva sulla corsa e sull'intensità, con queste caratteristiche hai più probabilità di vincere le partite. Infortuni? Vediamo in questi giorni, dubito che Brosco e Ranieri possano essere in campo Venerdì, alcuni ragazzi non hanno ancora recuperato dalla gara di Livorno. Bisogna valutare Valentini, Troiano e Piccinocchi. Ranieri? Ha fatto degli esami oggi, poi sarà il dottore a dirvi che ha, di sicuro per un po' di giorni non sarà a disposizione. Calciomercato? Col ds e col patron ci siamo fatti una bella chiacchierata, l'attesa che c'è stata questa settimana non era per aspettare, da parte mia, che squadra venisse fatta nel rush finale di calciomercato ma per limare alcuni dettagli del contratto. Sono molto contento dell'accordo per un anno e mezzo, mi hanno dimostrato che c'è un progetto e sono molto felice anche per questo aspetto". 


CLICCA QUI PER VIDEO INTERVISTA STELLONE




Lovato, Tesoro, Stellone e Neri

Lovato, Tesoro, Stellone e Neri

© Riproduzione riservata

Commenti

the punischer
lunedì 03 febbraio 2020

bravo mister parole chiare la parola d'ordine è correre quello che serve


Francesco
lunedì 03 febbraio 2020

Che grande società ragazzi, siamo molto fortunati, il presidente Neri di livello internazionale, Lovato un grande direttore generale, Tesoro un ottimo ds che ha portato qua giocatori forti, la serie A è nostra non ce la toglie nessuno, forza mister Stellone mettiamo la freccia e scaliamo la classifica. Mi sembra di sognare.


JOE RICCI HAMILTON CANADA
lunedì 03 febbraio 2020

FORZA FORZA FORZA !!!!


In totale ci sono 9 commenti. Fai click sul pulsante per continuare la lettura o commentare l’articolo.