• Ascoli Time
  • Padova, Valentini: “Ad Ascoli mia situazione è cambiata quando Dionigi è andato via”

Padova, Valentini: “Ad Ascoli mia situazione è cambiata quando Dionigi è andato via”

di Redazione Picenotime

martedì 15 settembre 2020

Il Padova ha presentato ufficialmente oggi alla stampa Nahuel Valentini. Il 32enne difensore centrale argentino ha firmato un contratto biennale con la squadra di Andrea Mandorlini, che si appresta a disputare il campionato di Serie C, dopo aver collezionato 37 presenze ed un gol nel torneo cadetto con la maglia dell'Ascoli. 

Vengo qui spinto dalla voglia di fare bene, è una piazza storica e sono veramente contento. Il direttore mi ha chiamato in vacanza a fine campionato, voleva capire le mie intenzioni, io già ci stavo pensando, mi ha risentito e abbiamo chiuso velocemente. Mi volevo mettere in gioco, volevo una piazza con ambizioni - ha dichiarato Valentini attraverso il sito ufficiale del club biancoscudato -. La conclusione dell'avventura con l’Ascoli? Son successe un po’ di cose, c’era la possibilità anche di restare, l’allenatore (ndr Dionigi) con cui abbiamo raggiunto miracolosamente la salvezza è andato via, da li anche la mia situazione è cambiata. Quando l’Ascoli mi ha offerto un contratto, avevo già scelto Padova, ero già convinto a venire qui. Qualche altra opportunità l’ho avuta, ma ho avuto ex compagni che hanno giocato qui come Pulzetti e Ceccaroni, mi hanno parlato bene di qui. A Padova ho sentito che mi volevano fortemente, è una cosa più importante del resto e voglio ripagare questa fiducia. Nahuel? E’ un nome che significa “tigre” nelle tribù aborigene, non è un nome molto comune. Il cognome invece è originario delle Marche, Macerata. Ruolo? Sono difensore centrale, ho giocato quasi sempre a sinistra, anche se sono destro. Importante sarà fare gruppo, è la cosa più importante che giocare o meno, è questa la linea da seguire. Ci sono bravi difensori che hanno lavorato tanto insieme. Io voglio portare il mio contributo, con lavoro e umiltà. Col mister abbiamo parlato un po’, vuole la pressione, vuole il gioco, stiamo lavorando sui movimenti, piano piano sto cercando di assimilare i concetti. I favoriti? Bisogna dimostrarlo, senno sono solo parole e non si arriva a niente. E’ dura, ma è il lavoro la cosa più importante, stiamo lavorando duro su tanti punti. Non ho fatto mai la C, ma credo sia dura come la B, ogni partita è una lotta, la differenza sta proprio in quello che fai a livello di tattica e gioco. Sono qui con mia moglie, che è italiana, ci siamo conosciuti a Livorno il primo anno che ero in Italia. Non ho figli, son sposato da tre anni, mia moglie ha 25 anni, è dietista, a me piace suonare la chitarra e cantare ogni tanto. Prima di venire a Padova mi allenavo con un mio amico, preparatore di rugby, Un difensore a cui mi ispiro? Mi piace tanto trarre ispirazione da tutti, ma mi ispiro agli uomini “veri”, mi piace tantissimo Zanetti. Ci ho giocato contro a Livorno, ma non l’ho mai conosciuto”.


32 NEWS BASSO - PANCAFFE
Nahuel Valentini (Padovacalcio.it)

Nahuel Valentini (Padovacalcio.it)

© Riproduzione riservata

Commenti

GIA'54
martedì 15 settembre 2020

Il Padova ha fatto un ottimo acquisto. Persona seria e uomo spogliatoio. Mai una nota stonata, mai una parola fuori posto Carattere forte e maturo. Sempre pronto ad aiutare la squadra e a smussare malumori interni.......Come calciatore, noi lo conosciamo bene e la sua carriera parla per lui....Ciao Nahuel ti auguro di cuore tutte le fortune non solo calcistiche te le meriti tutte per l'umiltà che hai sempre dimostrato anche in questa tua prima intervista da ex bianconero (esternamente). PER SEMPRE UNO DI NOI !!!!!!!


POTENZA ⚡PICENA
martedì 15 settembre 2020

Ciao tigre e grazie ancora del tuo prezioso contributo.


Paolo 71
martedì 15 settembre 2020

Con una difesa tutta da costruire uno cosi' ci puzzava propio!!!!


In totale ci sono 6 commenti. Fai click sul pulsante per continuare la lettura o commentare l’articolo.