01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Zilio presenta Cittadella-Ascoli: “Nuovo slancio per i granata nonostante Covid. Difficoltà contro squadre chiuse”

Zilio presenta Cittadella-Ascoli: “Nuovo slancio per i granata nonostante Covid. Difficoltà contro squadre chiuse”

di Redazione Picenotime

mercoledì 13 gennaio 2021

Abbiamo affidato alla penna del giornalista Diego Zilio, corrispondente per il Cittadella del quotidiano "Il Mattino di Padova", la presentazione dalla sponda granata del match Cittadella-Ascoli in programma Sabato 16 Gennaio alle ore 14 allo stadio "Tombolato" per la diciottesima giornata d'andata del campionato di Serie B.

È quasi un paradosso, ma il Cittadella ha saputo prendere nuovo slancio proprio nel periodo in cui l’emergenza si è fatta sentire di più. Nel suo cammino recente cinque vittorie, un pareggio e una sconfitta (a Chiavari, dove si è trovato sotto nell’unico tiro in porta subito) e questo nonostante il Covid nelle ultime settimane abbia privato la rosa granata di 9 giocatori, a cui aggiungere anche il tecnico Venturato e il suo vice Gorini (ora rientrati, ma per un paio di partite in panchina si è dovuto sedere il collaboratore tecnico Musso).

Eppure, appunto, la squadra ha reagito, mostrando una compattezza di gruppo invidiabile, con capitan Iori e compagni in grado di rispondere alle difficoltà con un’ulteriore assunzione di responsabilità. E la classifica è una naturale conseguenza di tutto questo: oggi il Citta è terzo, col secondo posto potenzialmente raggiungibile, dato che deve ancora recuperare una gara (il 27 gennaio in casa del Chievo). Conta sul secondo miglior attacco alle spalle del Lecce (29 gol realizzati, tanti quanti l’Empoli capolista) e sulla terza difesa meno battuta dietro a Monza e Chievo (14 quelli subiti, anche in questo caso come l’Empoli). Numeri che parlano di una formazione in salute. Magari, negli ultimi turni, proprio perché alcuni elementi non hanno più avuto la possibilità di rifiatare, meno brillante rispetto a qualche settimana fa, ma sempre fedele alla sua identità: quella di una squadra aggressiva, che pressa alta, che cerca spesso e volentieri la profondità e che manda in porta più uomini di tutti (già 14 i differenti marcatori, una vera e propria cooperativa del gol).

Una squadra che, però, spesso fatica contro le avversarie più chiuse: non a caso le ultime sconfitte sono arrivate in casa di Salernitana ed Entella, rivali abilissime nel chiudere gli spazi. Tra le incognite dell’immediato futuro, il ritorno in condizione dei tanti giocatori reduci dal Covid. Le certezze sono l’impianto di gioco e il modulo, il consueto 4-3-1-2 caro a Venturato in cui però, con l’Ascoli, mancherà uno dei leader del reparto arretrato, Adorni, squalificato.


Diego Zilio

Diego Zilio

© Riproduzione riservata

Commenti

sandrone
mercoledì 13 gennaio 2021

Possiamo vincere, il Cittadella lascia giocare e in difesa sono senza Adorni, io ci credo