01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Pordenone, Tedino: “Per vincere servono convinzione e concretezza. Ascoli rodato e ottimamente allenato”

Pordenone, Tedino: “Per vincere servono convinzione e concretezza. Ascoli rodato e ottimamente allenato”

di Redazione Picenotime

venerdì 19 novembre 2021

L'allenatore del Pordenone Bruno Tedino ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match con l'Ascoli in programma domani pomeriggio alle ore 14 allo stadio "Teghil" di Lignano Sabbiadoro per la tredicesima giornata d'andata del campionato di Serie B.

Il club friulano ha comunicato ufficialmente "che è stato riscontrato un caso di positività al Covid-19 di un membro del gruppo squadra. Lo stesso, seguito ora dall’ASL di competenza, è stato prontamente isolato secondo le direttive federali e ministeriali. La Società, d’intesa con le autorità sanitarie, ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo Figc".

 



"Abbiamo sempre provato a vincere, ci vuole ancora più convinzione. Allenarsi bene è importantissimo ma in questo momento non basta. Occorre avere più concretezza negli ultimi 30 metri e attenzione nei dettagli. Le prestazioni finora sono state positive ed in crescendo, ma ora servono i punti anche per la fiducia - ha dichiarato Tedino -. L'Ascoli nell'anno solare ha fatto tantissimi punti, credo sia sul podio in questa speciale classifica. E' una squadra rodata, con qualità nei singoli, ottimamente allenata, con grande ritmo e velocità. Va presa con le molle, dovremo cercare di vincere passando attraverso moltissimi dettagli da superare. Dionisi? L'ho sempre ritenuto un fuoriclasse che in questa categoria ha costantemente fatto la differenza e spostato gli equilibri, dovrà lavorare bene la squadra per contenerlo. Assenze? Non sono preoccupato, la squadra si allena molto bene anche se certi giocatori sono importanti. Tifosi? Non ho dubbi sul loro supporto nonostante le difficoltà. Spero che saranno numerosi domani a tifare per i colori neroverdi".







Bruno Tedino

Bruno Tedino

© Riproduzione riservata

Commenti