01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Serie B
  • Pordenone, esonerato il marchigiano Paci dopo la pesante sconfitta contro la Spal

Pordenone, esonerato il marchigiano Paci dopo la pesante sconfitta contro la Spal

di Redazione Picenotime

lunedì 30 agosto 2021

La pesante sconfitta per 5-0 contro la Spal allo stadio "Mazza" nella seconda giornata di Serie B è costata la panchina a Massimo Paci. Il presidente Mauro Lovisa ha deciso di esonerare il 43enne marchigiano che all'esordio aveva perso 1-0 in casa contro il Perugia. 

Ecco il comunicato ufficiale del club friulano: "Il Pordenone Calcio comunica di aver sollevato mister Massimo Paci dall’incarico di allenatore della Prima squadra. Insieme al tecnico è stato sollevato dall’incarico anche il mister in seconda Roberto Guana.

''Siamo profondamente amareggiati nel prendere questa decisione – dichiara il presidente Mauro Lovisa -. Per la conoscenza di calcio e la dedizione al lavoro di mister Paci e del suo secondo Guana, oltre che per lo spessore umano di entrambi. L’inizio di stagione, purtroppo, è stato davvero negativo – per risultati, ma soprattutto identità di gioco – e abbiamo ritenuto questo provvedimento inevitabile. Una sconfitta per la Società, che – come ripeto sempre – viene prima di tutto: nei momenti positivi quanto in quelli difficili''.

A mister Paci e mister Guana vanno i ringraziamenti del Club unitamente all’augurio delle migliori soddisfazioni per il prosieguo della carriera".



Massimo Paci

Massimo Paci

© Riproduzione riservata

Commenti

Bruciato
lunedì 30 agosto 2021

Scandaloso,se decidi di investire su un giovane di prospettiva almeno necessità di fiducia e tempo. Il Pordonone ha investito sicuramente,ha un bell organico ma ha perso contro due realtà del campionato cadetto non contro le ultime arrivate... Dajè Massimo non mollare


Andrea 1898
martedì 31 agosto 2021

Società Pordenone calcio, vergogna.


Paolo S
martedì 31 agosto 2021

Certo forse la scelta di un allenatore così giovane e con così poca esperienza è stato un azzardo, ma almeno una decina di giornate per valutarlo seriamente sarebbero state necessarie, un po' l'errore che ha fatto in passato l'Ascoli con Maresca, forse ha azzardato troppo, ma non ha però avuto la pazienza di farlo lavorare anche in considerazione di un organico non proprio di prima scelta, la crescita di Maresca ha dato ragione alla scelta iniziale e torto alla sua cacciata precoce, la stessa cosa probabilmente accadrà per Paci...