01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Coppa Teodori
  • FIA Hill Climb Masters, prove libere in Portogallo. Gabrielli: “E' andato tutto bene”

FIA Hill Climb Masters, prove libere in Portogallo. Gabrielli: “E' andato tutto bene”

di Redazione Picenotime

sabato 09 ottobre 2021

La terza e ultima manche di prove libere del Day 1 del FIA Hill Climb Masters 2021 ha visto il pilota francese Geoffrey Schatz ottenere il miglior tempo della giornata sulla pista di 3 km della Rampa da Falperra. La terza sessione ha dovuto essere interrotta a causa della luce sbiadita prima che la Categoria 2 potesse completare la sua corsa finale.

P1: FAGGIOLI E' IN TESTA NELLA PRIMA PROVA

La prima delle tre prove libere è stata completata, con tutti i concorrenti che hanno avuto la loro prima opportunità di affrontare il tracciato Rampa da Falperra di 3 km. 147 vetture hanno completato la prima manche, con tre che non hanno preso il via e altre tre che non hanno raggiunto il traguardo.

L'italiano Simone Faggioli ha stabilito il ritmo con un 1'05,790 nella Norma M20 FC Zytek n. 2 (Categoria 2 / E2-SC). Il secondo più veloce in assoluto, e il migliore nella categoria 4 (OpSC), è stato il francese Geoffrey Schatz con un 1'05,790 (+0.653).

La categoria 1 è stata guidata dal Mitsubishi Lancer Evo X RS n. 77 (Categoria 1 / Gruppo 2) di Michal Ratajczyk, un 1'17.919 che ha messo il pilota polacco al 26° posto assoluto e solo +0.167 davanti al compagno di squadra Szymon Lukaszczyk nella Mitsubishi Lancer Evo n. 79 V (Categoria 1 / Gruppo 1).

Lo svizzero Reto Meisel è stato il più veloce nella categoria 3, con un 1'19.125 nella Mercedes-Benz SLK 340 n. 75 (categoria 3 / OpTCGT).

CLICCA QUI PER RISULTATI HEAT 1

P2: SCHATZ PASSA IN AVANTI NELLA SECONDA MANCHE DI PROVE

La seconda manche di prove libere del FIA Hill Climb Masters 2021 a Braga ha visto la no40 NP01-2 Oreca (Categoria 4 / OpSC) di Geoffrey Schatz, il pilota francese in testa alla classifica con un 1'04.103, 1.677 secondi più veloce del miglior tempo nella prima manche e migliorando il suo miglior tempo di 2.340 secondi.

Il vincitore in carica del FIA Hill Climb Masters Christian Merli è stato il secondo più veloce in assoluto e il più veloce nella categoria 2 con un 1'04.257 nella Osella FA30 Zytek n. 1 (Categoria 2 / D/E2-SS) con il suo connazionale Simone Faggiolli terzo in assoluto e secondo Categoria 2, nel n.2 Norma M20 FC Zytek (Categoria 2 / E2-SC) con un 1m06.839.

Reto Meisel è stato il più veloce nella categoria 3 per la seconda volta, il pilota svizzero ha segnato un tempo di 1'16.088, oltre 3 secondi più veloce della sua prima manche nella Mercedes-Benz SLK 340 n. miglior tempo.

In Categoria 1 è stata ancora una volta una battaglia dei polacchi per il primo posto. Nella seconda manche di giornata, i ruoli si sono invertiti, ed è stata la Mitsubishi Lancer Evo V n°79 (Categoria 1 / Gruppo 1) di Szymon Lukaszczyk a conquistare il primo posto con un 1'16.797, a soli 0,089 di vantaggio su Michal Ratajczyk in il no77 Mitsubishi Lancer Evo X RS (Categoria 1 / Gruppo 2).

CLICCA QUI PER RISULTATI HEAT 2

P3: SCHATZ ANCORA PIU' VELOCE

La terza e ultima manche di prove libere della giornata è stata accorciata a causa del tramonto e dalla mancanza di luce su Braga, con la sessione interrotta dopo che le vetture di Categoria 4 avevano completato la loro corsa. Le vetture di categoria 2 avranno l'opportunità di fare il loro terzo giro di prove in pista domani mattina prima dell'inizio della prima delle tre manche di gara.

Geoffrey Schatz è stato il concorrente più veloce quando la sessione è stata interrotta, il pilota francese ha completato il percorso di 3 km nella n.40 NP01-2 Oreca (Categoria 4 / OpSC) nel miglior tempo della giornata, un 1'03,683. Era 5,9 secondi davanti alla Norma M20 FC BMW n. 48 (Cat 4 / OpSC) del connazionale Kevin Petit, con il DJ Firestorm Cosworth n. 42 (Categoria 4 / OpSS) del britannico Alex Summers terzo con un 1'10.197.

Lo svizzero Ronnie Bratschi ha segnato il miglior tempo della giornata nella categoria 1 con un 1'15.977 sulla Mitsubishi Lancer Evo VII RS n. 78 (categoria 1 / gruppo 1) facendo registrare il decimo tempo della sessione, un posto davanti alla prima voce della categoria 3 .

Reto Meisel ha realizzato una tripletta di tempi più veloci nel Day 1 nella Mercedes-Benz SLK 340 n.75 (Categoria 3 / OpTCGT) con un 1'16.075, solo 0,013 secondi più veloce del suo miglior tempo nella seconda manche della giornata.

I polacchi hanno mantenuto la pressione anche nella categoria 1, con Daniel Stawiarski sulla Mitsubishi Lancer Evo IX n.80 (Categoria 1/Gruppo 1) che ha segnato 1'16.312 al 12° posto assoluto, 0.493s davanti alla Mitsubishi Lancer Evo X RS n.77 ( Categoria 1 / Gruppo 2) di Michal Ratajczyk.

CLICCA QUI PER RISULTATI HEAT 3 

ALESSANDRO GABRIELLI (ITA) - NO76 PICCHIO AR 4C: “Oggi è andato tutto bene. Nella prima sessione non abbiamo spinto per controllare l'assetto della vettura e preparare tutto per domani. Sono stato su questa pista prima, non è cambiata dall'ultima volta che ci sono stato ed essere di nuovo qui a Braga con tutti questi fan è fantastico”.


 

Simone Faggioli e Alessandro Gabrielli

Simone Faggioli e Alessandro Gabrielli

© Riproduzione riservata

Commenti