01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Eventi e Cultura
  • Associazione culturale ''Medea'': Stabat Mater online tra arte e musica

Associazione culturale ''Medea'': Stabat Mater online tra arte e musica

di Redazione Picenotime

giovedì 09 aprile 2020

Un evento di arte e musica on line per riflettere e vivere insieme, seppure “a distanza”, il tempo di Pasqua. E’ quanto propone l’associazione culturale “Medea” che ha organizzato, in collaborazione con Radio Incredibile, un intervento musicale in occasione del Venerdì Santo. Il 10 aprile, alle 15,  in diretta sulla pagina Facebook dell’associazione, Nazzareno Menzietti illustrerà l’opera la “Crocifissione” di Carlo Crivelli, databile al 1485. Quindi il controtenore Nikos Angelis eseguirà la celebre sequenza gregoriana dello Stabat Mater, il cui testo ispirò tutte le successive composizioni musicali dal medioevo fino alla musica contemporanea.

Per analogia con alcune laude in volgare sul tema dell’Addolorata, per esempio Donna de paradiso, la tradizione attribuisce la paternità delle parole al monaco francescano Jacopone da Todi (ca. 1230-1306), tesi assai discussa dalla critica moderna. Tuttavia, osservando le caratteristiche formali e la maggior parte delle fonti pervenute, è possibile stabilire un limite cronologico del testo al XIII secolo

Si tratta di una preghiera di intensa efficacia rappresentativa. La Madre assiste, in lacrime ai piedi della croce, alle pene inferte a suo figlio Gesù Cristo. Nei primi versi c’è la descrizione della scena. Seguono una serie di interrogative che assumono, tutta la forza evocativa e drammatica del sommo sacrificio in vista della Redenzione.


Nikos Angelis

Nikos Angelis

© Riproduzione riservata

Commenti