01 INTESTAZIONE - vuoto

Ascoli Piceno: Cna Artistico, raccolta fondi per la Croce Rossa

di Redazione Picenotime

giovedì 07 maggio 2020

Lettere e numeri in libertà. Libertà per ognuno di comporli come può e come meglio crede per sognare e progettare un futuro nuovo e, forse, migliore. E' questo il messaggio dell'opera di Barbara Tomassini, artigiana ceramista ascolana e presidente regionale di Cna artistico e tradizionale, realizzato per aderire alla campagna di raccolta fondi del Comitato cittadino della Croce rossa italiana. Una maratona artistica solidale per sostenere i soccorritori della Cri di Ascoli nell’emergenza Covid-19. "L'dea di base del mio lavoro - spiega l'artista - è un manufatto bianco ed essenziale che vuole essere una sorta di invito a scrivere il futuro".

Significativo anche il titolo del lavoro: "Senza Parole". "Perché - aggiunge Barbara Tomassini - questo che ci sta capitando ci lascia senza parole e, allo stesso tempo ci impone di scriverne di nuovo per il futuro. Tecnicamente questo concetto l'ho espresso con l'essenzialità della maiolica bianca di base su cui ci sono in rilievo le lettere di porcellana, bianche anche loro ma con una tonalità diversa determinata dal fuoco".

L’arte, dunque, come antidoto all’isolamento. In uno scenario in cui l’intero globo si è fermato, l’arte si è mobilitata in una maratona piena di emozioni visive ed il cui ricavato sarà devoluto alla Cri ascolana. "L'impegno dei nostri artigiani - commenta Francesco Balloni, direttore della Cna Picena - continua a dimostrarsi operativo a tutto tondo. E per noi, come Associazione territoriale, ci inorgoglisce ogni tipo di collaborazione, avviata ormai da anni a vari livelli, con la Croce Rossa".

Dal 4 al 18 maggio, come tributo per la festa internazionale della Croce Rossa si potrà contattare il numero 342178392 o alla e-mail ascolipiceno@cri.it e scegliere un’opera facendo una donazione alla Cri ascolana finalizzata all’acquisto di presidi sanitari Covid-19. “Sin dall’inizio della pandemia, rispetto alla quale i nostri volontari e volontarie sono in prima linea senza sosta - spiega Cristiana Biancucci, presidente della Croce Rossa di Ascoli Piceno - abbiamo avuto modo di apprezzare il grande sostegno e l’apporto del mondo della cultura al nostro operato. L’arte in questo periodo di isolamento è un potente antidoto, capace di alleggerire i nostri pensieri. Un modo per manifestare la propria identità e restituire senso alla nostra esistenza che in questo momento è forzatamente sospesa".


Commenti

Approfondisci