01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Eventi e Cultura
  • Ascoli Piceno, presentata mostra “La Quintana secondo Procopio” a Palazzo dei Capitani

Ascoli Piceno, presentata mostra “La Quintana secondo Procopio” a Palazzo dei Capitani

di Redazione Picenotime

giovedì 23 luglio 2020

E' stata presentata stamane nella Sala "De Carolis e Ferri" di Palazzo dell'Arengo la mostra "La Quintana secondo Procopio" che sarà inaugurata Domenica 26 Luglio ad Ascoli Piceno presso Palazzo dei Capitani. Protagonista indiscussa la Giostra della Quintana, narrata dalle opere del maestro Pino Procopio. Una serie di tele che raccontano gli iconici personaggi dell’evento inseriti in contesti urbani, quali le meravigliose piazze della città. 

La mostra d'arte contemporanea, patrocinata da Regione Marche e Comune di Ascoli Piceno, sarà visitabile fino al 3 Novembre dalle ore 18 alle ore 23 con ingresso libero (Info: 0736298213 - 3483860697). 

Alla conferenza stampa hanno partecipato il sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti, l'assessore alla cultura Donatella Ferretti, l'assessore agli eventi Monia Vallesi, il presidente del Consiglio degli Anziani Massimo Massetti, il Prof. Stefano Papetti (direttore della Pinacoteca Civica), il presidente del Consiglio Comunale Alessandro Bono, Fabrizio Gaspari in rappresentanza dei sestieri e Nazzareno Verdesi della Galleria d'Arte 2019.
Fioravanti: "Procopio è già stato autore di un palio della Quintana lo scorso anno, abbiamo voluto questa esposizione di opere per tenere vivo l'animo quintanaro e l'interesse per la nostra rievocazione, con vestiti storici ed imbandieramento. La mostra ha la forza per rappresentare il territorio e le radici stuzzicando l'interesse dei turisti che saranno in visita nella nostra città".
Ferretti: "Come amministrazione abbiamo cercato di riempire il vuoto della mancanza della Giostra trovando sintesi in un grande artista che unisce arte, cultura e Quintana. Parliamo di 20 opere realizzate appositamente per la città, per questa mostra e per la nostra Giostra. Un tono univoco che riproporrà cavalli, dame e personaggi in maniera surreale. Palazzo dei Capitani è stato arricchito con armi, abiti e tavole con rappresentazione della Quintana, così abbiamo voluto rendere omaggio e sentire la Giostra anche se fisicamente purtroppo nel 2020 non si svolgerà".
Papetti: "È raro che uno dei più grandi artisti del panorama nazionale resti folgorato dalla Quintana e decida di produrre venti opere destinate a questa mostra. Tutte hanno la prerogativa di giocare con sfondi cittadini facilmente riconoscibili, abbinati alla sua visione dei personaggi ed a momenti come le feste post Quintana. Già in questi giorni di allestimento ci troviamo in difficoltà a contenere turisti e cittadini che vogliono vedere con curiosità, questo fa ben sperare per una buona riuscita. L'inaugurazione è fissata per il 26 Luglio, giorno in cui si presentava il Palio per la Quintana".
Verdesi: "Procopio non è qui oggi perché è ancora a lavoro. Usa acrilico quindi questo ha facilitato e stretto i tempi per realizzare le 20 opere. L'idea è nata a Marzo, aveva anche altre offerte da Siena e da aziende a livello internazionale ma ha fortemente voluto mettersi a lavoro per la nostra città che gli è rimasta nel cuore. Ha scelto di interpretare in maniera focosa la nostra Giostra e sono sicuro che le sue opere avranno grande successo tra i collezionisti. Ci sono state molte richieste da fuori per venire a visitare la mostra, ciò dimostra che abbiamo raggiunto l'obiettivo. Ci tengo a rivolgere un pensiero a Bruno Ferretti che è stato mio grande amico e che teneva tantissimo a questa mostra". 
Massetti: "Stiamo vivendo un periodo di sofferenza per lo stop della Quintana ed il malessere cresce nelle giornate che abitualmente erano dedicate alla Giostra. Quintana e cultura vanno a braccetto, i palii sono opere d’arte, pezzi unici e storici, non potevamo non metterci a disposizione nell'allestimento di questa mostra. Ringrazio i volontari che hanno offerto un prezioso contributo. Sono sicuro del successo di questa mostra". 
Vallesi: "Vedere questo allestimento in un palazzo meraviglioso è veramente piacevole. Molto bella la sinergia tra il nostro evento e un grande artista che rende la Quintana ancora più artistica ed incisiva".


© Riproduzione riservata

Commenti