01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Eventi e Cultura
  • Ascoli Piceno, successo per allestimento ''Promenade de Santé'' al Teatro Ventidio Basso

Ascoli Piceno, successo per allestimento ''Promenade de Santé'' al Teatro Ventidio Basso

di Redazione Picenotime

domenica 10 ottobre 2021

Ha riscosso un grande successo al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno l'allestimento di "Promenade de Santé" di Nicolas Bedos con Filippo Timi e Lucia Mascino. Lo spettacolo prodotto da Marche Teatro ha visto la perfetta regia del 68enne ascolano Giuseppe Piccioni ed ha conquistato applausi e consensi sia ieri sera che nella rappresentazione pomeridiana odierna. 

Il teatro cittadino ha così rinnovato la sua vocazione di luogo privilegiato per la creazione artistica, luogo vivo, abitato da artisti e lavoratori dello spettacolo che da Settembre ha ospitato il progetto "Ventidio Basso casa del Teatro. Residenze d’artista" promosso dal Comune di Ascoli Piceno con AMAT e realizzato con il sostegno di Regione Marche e MiC.


È da qualche anno che penso a un mio debutto nel teatro di prosa. Per lungo tempo, grazie all’aiuto di Monica Capuani, mi sono messo a cercare un testo tra i nuovi drammaturghi in Europa per sottrarmi al richiamo rituale dei classici. Ho scelto Promenade de santé (Passeggiata di salute) di Nicolas Bedos per molti motivi - ha dichiarato Giuseppe Piccioni -. Il primo perché è un testo complesso, pieno di insidie e di possibili chiavi di lettura. Abbastanza aperto per poterne proporre una rappresentazione personale e l’ideale per un regista come me che ama lavorare con gli attori, che vede nel lavoro degli attori e con gli attori il cuore della propria ricerca, così come ho cercato di evidenziare nella mia esperienza cinematografica. Almeno finora. Per questo ho scelto Lucia e Filippo con cui avevo già condiviso l’avventura di un film. Per il loro talento e per il sollievo che mi procura lavorare con attori così appassionati, privi di calcoli, sempre pronti a rischiare qualcosa per cercare, sulla scena, un momento di verità".


© Riproduzione riservata

Commenti