01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Eventi e Cultura
  • Ascoli Piceno: CineCircolo, ''Soul'' e quartetto jazz per rassegna ''Cinema e Musica''

Ascoli Piceno: CineCircolo, ''Soul'' e quartetto jazz per rassegna ''Cinema e Musica''

di Redazione Picenotime

mercoledì 17 novembre 2021

Continuano le attività del Circolo di Cultura Cinematografica “Don Mauro – Nel corso del tempo” con il ciclo della rassegna “Cinema e Musica” in collaborazione con l’Istituto Musicale “Spontini” e l’Associazione Culturale “La Corolla”.

La rassegna intende abbinare la proiezione di film a tema musicale e la successiva esibizione di musicisti del territorio.

Il prossimo appuntamento sarà giovedì 18 novembre, alle ore 21.00 con la proiezione del film di animazione Soul” (2020, 101’) di Pete Docter e Kemp Powers. Al termine l'esibizione musicale di un quartetto d’eccezione di docenti dello Spontini: Alberto Albanesi: clarinetto; Giusy Di Biase: sassofono; Andrea Olori: tromba; Berardo Piccioni: basso tuba che eseguiranno musica Jazz.

Presentato alla 15a Festa del Cinema di Roma, il film narra di Joe, maturo insegnante di musica, pianista jazz per passione. Sempre in cerca di una scrittura, il giorno in cui finalmente riesce a realizzare il suo sogno di esibirsi con un celebre quartetto jazz cade accidentalmente in una buca e finisce in coma…

Pete Docter è un regista-sceneggiatore statunitense classe 1968, che ha realizzato sempre prodotti d’animazione innovativi, dalla straordinaria potenza visiva, ma anche dalla non poca complessità tematico-narrativa. La componente visiva di “Soul” è senza dubbio godibilissima e adatta a ogni fascia di età; non si tratta, però di un cartoon per piccolissimi, a livello tematico, infatti, l’animazione mette in campo riflessioni dense, dai contorni importanti ed educativi, tali da richiedere l’accompagnamento di un genitore o di un adulto. Si parla infatti della morte, dell’Aldilà, ma soprattutto si parla della vita e del suo senso. “Soul” alla fine si traduce in un suggestivo e poetico inno alla buona vita, ad abbracciarla nella sua interezza e con spirito di condivisione; un’esistenza terrena da esprimere non come delle isole, concentrati su passioni-interessi escludenti oppure ossessionanti, bensì da assaporare nella bellezza dell’incontro con l’altro.

La rassegna si concluderà il 25 novembre 2021 con la proiezione diLa melodie” (2018, 102’) di Rachid Hami con Kad Merad, Samir Guesmi, Renély Alkfred e Slimane Dazi. Seguirà l’esibizione del violinista Enrico Mazzuca e di Chie Yoshida alla viola.

L'ingresso alle proiezioni è riservato ai soci, ma è possibile associarsi all'inizio di ogni serata (tessera annuale 10 euro, giovani fino a 25 anni 5 euro). Necessario essere in possesso del Green Pass.

© Riproduzione riservata

Commenti