01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI

Come curare la barba al meglio

di Redazione Picenotime

giovedì 31 gennaio 2019

Come curare la propria barba? Si tratta di una domanda non proprio banale, in un momento storico che la vede di nuovo in auge, ma con sensibili modifiche ai canoni in voga ad esempio a cavallo degli anni ’70, quando i ragazzi del Flower Power ne fecero una vera e propria icona di stile. 

Se infatti all’epoca si usava portarla lunga e disordinata, negli ultimi anni si è invece affermata la tendenza a tenerla in perfetto ordine. Una moda, il beard look, affermatasi grazie a David Beckham e alla sua rottura con un nota casa di lamette, che lo spinse per ripicca a farsi crescere la pelurie sul viso sino ad allora glabro. Un esempio che si è presto diffuso a macchia d’olio innescando una vera e propria moda.

Tenere la barba pulita

Una volta presa la decisione di farsi crescere la barba, il passo successivo è naturalmente la sua cura, che non può che iniziare dal regolare lavaggio del viso. Occorre infatti ricordare che la barba tende ad accumulare resti di cibo, polline e polvere, trasformandosi di conseguenza in un terreno estremamente fertile per batteri i quali possono a lungo andare provocare infezioni. 
Al contempo i lavaggi devono essere limitati a due o tre volte la settimana, utilizzando uno shampoo apposito o un prodotto non troppo aggressivo. In tal modo è possibile conseguire la giusta pulizia senza compromettere l’equilibrio della cute.

Come tagliarla regolarmente

Oltre alla pulizia, è naturalmente importante il taglio regolare della barba, da realizzare tramite strumenti adatti, ovvero i rasoi, che possono essere manuali o elettrici. Se molti preferiscono ancora utilizzare il classico rasoio di sicurezza anche detto rasoio a mano libera, con il quale è però più facile tagliare del tutto che dosare la lunghezza del pelo, nel corso degli ultimi anni si è andato sempre più affermando l’utilizzo del regolabarba.
Noto anche con il termine di trimmer, si tratta di un elettrodomestico sempre più ricercato, in quanto la sua funzione è proprio quella di dare un aspetto regolare alla pelurie del viso, evitando antiestetiche irregolarità.
In pratica i regolabarba svolgono la loro funzione utilizzando contemporaneamente lama e pettine in modo da conferire ai peli identica lunghezza. In tal modo diventa possibile dare vita a quello styling ordinato ed omogeneo sempre più di moda e curare il proprio aspetto in modo da presentare un look finto trasandato in grado di reggere nei contesti più svariati.

Commenti