• Salute
  • Cosmetici BIO: cosa devi sapere prima di iniziare a utilizzarli?

Cosmetici BIO: cosa devi sapere prima di iniziare a utilizzarli?

di Redazione Picenotime

giovedì 10 settembre 2020

In questo articolo parleremo dei cosmetici Bio, ma cosa sono esattamente? Un cosmetico per essere Bio deve rispettare alcune regole che a volte però cambiano in base al paese di produzione.

Generalmente un cosmetico Bio viene prodotto con ingredienti che arrivano da coltivazioni ecologiche, cioè che preservano la biodiversità e l'ambiente. Sono esclusi concimi sintetici e tutto quello che deriva dall'ingegneria genetica, quindi è 100% naturale.


five assorted-color lipsticks

Cos'è la Biocosmesi e che caratteristiche deve avere


Si tratta di una tecnica per creare preparati e trattamenti con ingredienti che derivano da allevamenti o agricoltura Biologici. I Biocosmetici quindi rispettano la pelle e la natura, le piante non vengono danneggiate e non sono testati sugli animali. La domanda qui sorge spontanea: sono efficaci? Si certo! La loro efficacia dipende dagli ingredienti naturali e sostanze contenute al loro interno. Passare al Bio non vuol dire rinunciare ai risultati. La maggior parte dei cosmetici Bio sono addirittura più efficaci. In più:

• Hanno un alto contenuto di sostanze Bio, rappresentato da ingredienti attivi;

• Sostanze Biologiche come: miele, olio di cocco, burro di karité e aloe vera hanno proprietà idratanti, lenitive e nutrienti. Le sostanze non Bio non hanno nessun beneficio nutrizionale.

Ma quali caratteristiche deve avere un prodotto per essere considerato Bio? Qui le fondamentali:

Contenere ingredienti naturali da agricoltura Biologica;

• Non ci devono essere tracce di sostanze chimiche e pesticidi negli ingredienti;

• Non devno essere stati effettuati test sugli animali;

• I contenitori devono essere realizzati con materie prime riciclate e riciclabili.

Curare la pelle con prodotti Bio

Una pelle sana e un colorito luminoso è il desiderio di ogni donna, se anche tu desideri una pelle sana dovresti provare i prodotti Bio. La pelle assorbe il 60% di tutti i prodotti che vengono applicati quotidianamente. Questo vuol dire che anche le sostanze dannose vengono assorbite dalla pelle e entrano nell'organismo.

Per questo bisogna valutare attentamente i cosmetici che si utilizzano. In commercio oltre ai cosmetici "standard" si trovano anche quelli Bio e quelli naturali. Moltissime grandi case produttrici di cosmesi stanno intraprendendo il percorso Biologico includendo nella propria gamma cosmetici Bio. Un esempio su tutti: il catalogo Yves Rocher Online ci spiega che l’azienda francese, probabilmente la più importante al mondo nel campo della cosmesi, è da anni impegnata nella ricerca e sviluppo di prodotti biologici (sia in termini di benessere della pelle sia sotto l’aspetto dell’impatto ambientale della produzione). Ma che differenza c'è tra cosmetici naturali e Bio?

Cosmetici naturali: prodotti con ingredienti da minerali e piante come camomilla, aloe, cera d'api, burro di karité e oli essenziali. Non sono Bio e possono contenere percentuali di ingredienti sintetici. Gli ingredienti utilizzati per questi cosmetici possono contenere pesticidi e possono essere stati testati sugli animali.

Cosmetici Bio: per ottenere la certificazione devono contenere ingredienti Bio e vegetali cresciuti senza l'utilizzo di fertilizzanti chimici e erbicidi. Anche i contenitori vengono sottoposti a rigidi standard. Gli ingredienti utilizzati sono tracciabili e controllati.

Quali sono i benefici dei cosmetici Bio?

Vediamo insieme perché bisognerebbe utilizzare cosmetici Bio:

• Non contengono solfati, parabeni, ftalati e prodotti petrolchimici;

• Ricchi di antiossidanti,vitamina C, olio di rosmarino, olio e acqua di rose, olio di semi di girasole, tutti ingredienti che contrastano l'invecchiamento;

• Sono realizzati con erbe naturali e non con prodotti di sintesi ottenuti in laboratorio.

Come passare al Bio

Prima cosa da fare è quella di convincerti della naturalità dei cosmetici Bio. Molti sono ancora piuttosto scettici.

Il passaggio non deve per forza essere radicale, puoi acquistare i cosmetici Bio man mano che finiscono gli altri. I primi dovrebbero essere prodotti di uso quotidiano che restano per molte ore sulla pelle come ad esempio la crema idratante. Leggi attentamente gli ingredienti e nel caso di dubbi fai un po' di ricerca in rete. Assicurati che il cosmetico abbia tutte le certificazioni.

Non lasciarti spaventare dal prezzo, spesso si acquistano prodotti a basso costo che poi non fanno quello che promettono, meglio acquistare pochi prodotti ma buoni. Non è nemmeno necessario che il cosmetico in questione sia di una grande marca, l'importante è che sia di alta qualità. In caso di pelle sensibile o particolari allergie fai prima una prova, si può essere allergici ai componenti dei cosmetici Bio esattamente come accade con certi alimenti.

Ingredienti che non devono essere presenti nei cosmetici

Ci sono anche alcune componenti che non dovrebbero essere contenute in un cosmetico e che invece è possibile spesso ritrovare nelle creme tradizionali:

• Ftalati;

• Triclosan;

• Parabeni;

• Petrolchimici;

• Coloranti sintetici;

• Laurisolfato di sodio;

• Dietanolammina;

• Toluene.

In conclusione, una svolta intelligente: la cosmesi bio

Come si evince da quanto descritto sopra, non sempre i cosmetici appartenenti alla grande distribuzione fanno realmente bene alla pelle: da una parte curano alcune imperfezioni, dall’altra i componenti chimici in esse inclusi possono deteriorare a lungo termine il tessuto cutaneo. La cosmesi bio cerca invece di coniugare continuità di utilizzo e benessere. L’utilizzo di prodotti interamente naturali va nell’ottica di salvaguardare il più possibile le caratteristiche della pelle e di non agire nocivamente sul fisico. In sostanza: una svolta intelligente.


32 NEWS BASSO - PANCAFFE

Commenti