01 INTESTAZIONE - vuoto
  • News
  • Regione Marche, scendono ricoveri ma ancora oltre il limite la percentuale di posti letto occupati da casi Covid

Regione Marche, scendono ricoveri ma ancora oltre il limite la percentuale di posti letto occupati da casi Covid

di Redazione Picenotime

mercoledì 07 aprile 2021

Secondo i dati comunicati dal Servizio Sanità della Regione Marche, sono diventati 90.720 i casi positivi registrati in totale nelle Marche: 30.382 ad Ancona, 19.684 a Pesaro-Urbino, 18.667 a Macerata, 9.229 a Fermo e 9.274 ad Ascoli Piceno. A questi vanno aggiunte 3.484 unità provenienti da fuori regione. In totale i ricoverati sono 897 (ieri 924), dei quali 758 nei reparti ordinari (-25 rispetto a ieri) e 139 in terapia intensiva (-2 rispetto a ieri) mentre si contano 67 persone dimesse dalle strutture sanitarie nelle ultime 24 ore. In tutto il territorio regionale il numero dei soggetti attualmente positivi è di 8.326 unità (-105 rispetto a ieri). Sono 14.941 le persone in isolamento domiciliare (8.211 asintomatiche e 6.730 sintomatiche), tra queste 264 operatori sanitari. Nella provincia di Ascoli si contano 1.555 persone in isolamento (1.241 asintomatiche e 314 sintomatiche), tra cui 13 operatori sanitari. E' salito a 79.677 il numero dei dimessi-guariti nelle Marche dall'inizio dell'emergenza.

Anche se la situazione ricoveri è in miglioramento rispetto ai giorni precedenti, la percentuale dei posti letto occupati da pazienti Covid-19 nelle strutture sanitarie della regione resta al di sopra della media nazionale e ben oltre i limiti fissati dal Ministero della Salute (40% aree non critiche e 30% per le terapie intensive). In base ai dati aggiornati alla serata di ieri, nelle aree non critiche (reparti di medicina e pneumologia) la percentuale dei posti occupati è del 56% (media nazionale 44%), mentre per i reparti di terapia intensiva la percentuale dei posti occupati arriva al 57% (media nazionale 41%).

CLICCA QUI PER REPORT POSITIVI NELLE MARCHE

CLICCA QUI PER REPORT REGIONALE RICOVERI/ISOLAMENTO - 7 APRILE

© Riproduzione riservata

Commenti