01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Ascoli Calcio, conferenza stampa presentazione mister Bertotto e dg Ducci

Ascoli Calcio, conferenza stampa presentazione mister Bertotto e dg Ducci

di Redazione Picenotime

giovedì 27 agosto 2020

Nella sede dell'Ascoli in Corso Vittorio Emanuele conferenza stampa di presentazione del nuovo allenatore Valerio Bertotto e del nuovo direttore generale Piero Ducci. Al loro fianco il direttore sportivo Giuseppe Bifulco. All'elenco dei 28 convocati diramato ieri (CLICCA QUI) è stato aggiunto anche il centrocampista Andrea Franzolini (classe 2003). 

Ducci: "Siamo di fronte ad una nuova stagione e non nascondo la mia emozione. Siamo qui per l'Ascoli Calcio e per affrontare una stagione che deve rappresentare un anno zero del nostro progetto. Puntiamo ad un Ascoli più aziendale ed efficace, organizzato nei settori specifici più professionali e dedicati, con l'ambizione di diventare una struttura professionistica di grande spessore.  Vogliamo avere stile ed idee calcistiche intelligenti. Valuteremo, sul mercato, profili meno conosciuti rivolgendo l'attenzione a mercati più particolari, anche fuori dai confini nazionali. Ringrazio il patron e la Società per avermi affidato questo incarico così importante. Sarà un mercato atipico per quello che è successo con il Covid, con la sovrapposizione delle stagioni e con delle difficoltà oggettive. CI siamo già mossi in maniera determinata ricordandoci sempre la criticità del momento. Potrebbe essere un mercato fatto di molte soluzioni, anche scambi. Faremo il massimo con quello che sarà possibile, e non mi riferisco solamente sul piano economico. Io e il ds Bifulco abbiamo una visione a 360 gradi sul mercato viste le nostre lunghe esperienze. Chi farà il mercato? Il ds Bifulco ma tutti gli asset saranno in sinergia con un confronto quotidiano sugli obiettivi che ci siamo prefissi. Ognuno è complementare all'altro. Sappiamo chiaramente ciò che dobbiamo fare, non siamo degli sprovveduti anche se lavoriamo da appena 4 giorni. Dobbiamo valutare ogni situazione di mercato nella maniera più analitica possibile. Noi dobbiamo ricostruire tutto, ragionando in una maniera più organizzata. Il primo obiettivo sportivo è salvarsi, è la prima verità senza fare proclami.Impegno, professionalità e serietà, sono questi i nostri principi. Saluto i tifosi che meritano di essere menzionati, sono loro il motore del calcio".

CLICCA QUI PER VIDEO CONFERENZA STAMPA BERTOTTO

Bifulco: "Ringrazio ancora il patron Pulcinelli ed il presidente Neri per avermi rinnovato la fiducia. Partecipo ad un tavolo oggi di grande spessore. Il dg Ducci è un professionista di alto livello, il patron ha voluto dare forza e vigore a questa Società. Sono certo che anche Bertotto sia il profilo giusto per il nostro progetto nonostante abbia poca esperienza alle spalle. Pensiamo sia ideale per l'Ascoli, per portare quanto tecnicamente ci siamo imposti. Va un grande ringraziamento a Dionigi che è stato tra i coartefici della nostra permanenza in Serie B. Oggi voltiamo pagina. La ripresa degli allenamenti è fissata per dopodomani mattina con i test atletici individuali, con una prima fase di allenamenti al Picchio Village. Sernicola e Trotta? Poniamo attenzione su quella che è la nostra rosa attuale. Sicuramente apporteremo delle variazioni. Se questo passerà attraverso il ritorno di qualcuno ben venga, ora dobbiamo però valutare l'organico in essere. Brosco, Cavion e Ninkovic? Inizieremo a lavorare su eventuali rinnovi. Non vogliamo assolutamente rinunciare a loro, parteciperanno ad un tavolo con me e il dg Lucci su argomenti che riguardano tematiche più ampie, con il placet dell'allenatore. La scelta del mister non inciderà poco sulla conferma o meno. I prestiti sono rientrati nelle rispettive squadre, c'è stato un primo approccio di verifica con i club e con i giocatori, che hanno dato una prima disponibilità. La fase zero però, ora, è far capire all'allenatore il materiale a disposizione".

CLICCA QUI PER VIDEO CONFERENZA STAMPA BIFULCO

Bertotto: "Sono molto felice ed orgoglioso di essere qui. Ringrazio il patron Pulcinelli, il dg ed il ds che hanno avuto nei miei confronti una forte determinazione nel darmi un'opportunità importante, che aspettavo da tempo. Poter venire "in" Ascoli, come si usa dire qui, è motivo d'orgoglio e non sono parole di circostanza. L'Ascoli rappresenta la storia del calcio, non solo di quello italiano. Qui sono passati presidenti, giocatori e allenatori di grandissimo livello. Sono sicuro che con la passione, il senso di appartenenza che già ho avvertito e la coesione si possa far bene. Questo è uno step bellissimo che secondo me potrà dare dei frutti importanti. Siamo pronti, organizzati ed uniti. Da calciatore ho avuto la fortuna di avere tantissimi tecnici, ho "rubacchiato" quelle che erano le capacità di ognuno di loro per poi farle mie, in base alle mie idee di calcio e del mio vissuto da calciatore che fortunatamente è stato di altissimo livello. Non mi sentirete mai parlare di moduli ma solo di filosofia di calcio. Ricerco un calcio moderno, con grande intensità e qualità. Le mie esperienze da allenatore sono state brevi ma di assoluto valore ed hanno visto anche notevoli risultati. Ninkovic? Lui e tutti gli altri calciatori mi auguro che renderanno ancora di più di quelle che sono le loro capacità, seguendo proprio la nostra filosofia ed il nostro progetto tecnico. La rosa è work in progress, stiamo lavorando con il ds su dei profili che stiamo valutando. Procediamo con un programma serio ed una progressione operativa, con il giusto mix tra giovani ed esperti, tutti uniti per il bene comune che è l'Ascoli Calcio. Ai giovani vanno dati credito, fiducia e speranza. L'esperienza con le giovanili azzurre di Lega Pro è stato un bel test per me, proprio cercando le chiavi di lettura migliori in base alle età dei ragazzi. Obiettivi? Sono ambizioso ma non voglio pormi obiettivi. Amo il mio lavoro in maniera viscerale, se mi prefiggo un obiettivo prima o poi ci arrivo. Sono sicuro che la mia carriera da allenatore sarà anche più rosea di quella da calciatore. Come è nata la trattativa con Ascoli? E' stata una scelta della proprietà, hanno deciso di investire su un allenatore come me con una buona esperienza, dando un segnale forte. Non credo che il curriculum sia un dogma e lo ha creduto anche la Società. Ho avuto diversi colloqui con il direttore Bifulco, ci siamo incontrati e ci siamo piaciuti subito nonostante non ci conoscessimo prima, è nato un bel feeling umano e professionale. Non mi fanno paure le sfide, qui posso contare su uno staff dirigenziale di alto livello. Il nuovo preparatore atletico è Francesco Benassi che lavorerà insieme a Nazzareno Salvatori. Al mio fianco, come già annunciato ieri ufficialmente, il vice Claudio Bazeu ed il preparatore dei portieri Daniele Grendene".

CLICCA QUI PER VIDEO CONFERENZA STAMPA BERTOTTO


Bifulco, Bertotto e Ducci

Bifulco, Bertotto e Ducci

© Riproduzione riservata

Commenti

Michele
giovedì 27 agosto 2020

Forse dico troppo....... Ma c'è un certo Mattia Destro svincolato............. Un contratto per rilanciarsi.......


Msg
giovedì 27 agosto 2020

Calciomercato con nessun nome importante e con un budget ridottissimo fatto anche di scambi (via Brosco?Cavion?Ninkovi?, anche perché chi altro vorremmo scambiare Petrucci e ganz???) =stagione tribolata. Io ricordo la prima conferenza stampa di Pulcinelli, disse che c’era un progetto triennale per la A e mi sembra strano che proprio al terzo anno, quello in cui doveva essere costruita la squadra per puntare alla A si ritorni indietro dichiarando che questo è l’anno zero


Mirko
giovedì 27 agosto 2020

Ninkovic come gli altri giocatori ? Bene.. Bene...idee chiare vedo ... .


In totale ci sono 41 commenti. Fai click sul pulsante per continuare la lettura o commentare l’articolo.