01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Ascoli Time
  • Ascoli-Cittadella 2-0, Pulcinelli: “Salvezza dal sapore fantastico”. Polito: “L'avevo promessa al patron”

Ascoli-Cittadella 2-0, Pulcinelli: “Salvezza dal sapore fantastico”. Polito: “L'avevo promessa al patron”

di Redazione Picenotime

venerdì 07 maggio 2021

Il patron dell'Ascoli Massimo Pulcinelli ed il direttore sportivo Ciro Polito hanno parlato nella sala stampa dello stadio "Del Duca" al termine del match vinto 2-0 contro il Cittadella nella 37esima giornata di Serie B, un successo che ha permesso al Picchio di conquistare aritmeticamente la salvezza.

PULCINELLI: "Ho sempre difeso l'operato della squadra, un po' meno il mio. Poi abbiamo raddrizzato il tiro. Questa salvezza ha un sapore fantastico perche città e tifosi meritano questa categoria. Qualcuno ci ha giustamente criticato. Oggi abbiamo fatto la quarta vittoria di fila al "Del Duca" e il merito è dei ragazzi e di mister Sottil. Ringrazio tutto il popolo bianconero, i ragazzi e lo staff. In modo particolare chi ci ha criticato perché ci ha dato stimolo e ci hanno fatto mettere la voglia giusta per raggiungere il risultato. Il momento in cui la situazione è vacillata è stato con il secondo allenatore stagionale, abbiamo fatto pochi punti, ma poi ci siamo rimboccati le maniche e messi al lavoro. La squadra che era in campo oggi per 9/11 era quella d'inizio campionato, quindi significa che non era stata tutta sbagliata ma forse gestita male. Non ho dubbi. Sottil ha inciso molto come la coppia Sottil-Polito. Sono riusciti a mettere motivazioni e toccare le corde giuste. Il calcio insegna molto e dalle sconfitte si deve imparare altrettanto, ds e mister sono stati bravi in questo. Ho il rammarico perche la squadra era stata fatta per raggiungere il playoff però sbagliando le pedine fondamentali, che non sono riuscite a tirare fuori il meglio dal gruppo, i risultati non arrivano. Dedico la salvezza ai tifosi. Gran parte non ci credeva mentre noi soffrendo lo abbiamo sempre fatto. Una stagione cosi ti fa soffrire ma l'obiettivo era chiaro e non abbiamo mai mollato. Ho sempre cercato di migliorare quotidianamente. Se resterò alla guida del club con obiettivi più ambiziosi? Godiamoci questa salvezza finendo in maniera importante con il Chievo non regalando nulla. Ci tengo a chiudere nel miglior modo possibile". 

POLITO: "Innanzitutto un pensiero ai tifosi che sono dovuti stare lontano dai colori che amano visceralmente. Quando ho incontrato il patron, prima di arrivare qui, ho detto che avrei dato tutto. Dal primo giorno è nata una coesione che si è rafforzata strada facendo nonostante le difficoltà che abbiamo incontrato. Abbiamo avuto la forza di reagire dopo essere caduti. Cosenza è stata il fondo massimo. Abbiamo avuto uno scontro con il patron, come padre e figlio, ma io in quel momento ho promesso al patron che avrei portato l'Ascoli alla salvezza. E' un impresa grande e voglio dedicarla al patron che con il suo modo di fare ti stimola sempre. Questo ha creato un feeling che ci ha portato a tale importante risultato. Voglio ringraziare la mia famiglia che mi ha sempre supportato poi la città che non ha potuto vivere con noi questa gioia. Ma voglio partire poi da lontano, i  magazzinieri che si citano poco ma sono i primi a fare sacrifici, i fisioterapisti e lo staff medico che hanno fatto un lavoro importantissimo. Ovviamente tutto lo staff della sede, l'addetto stampa e il team manager che è un grande professionista. Nel calcio queste persone fanno la differenza. Sono felice per il patron che ha messo tanti soldi.  Non ho citato gli attori principali, i nostri gladiatori, sono stati straordinari insieme allo staff tecnico ed a mister Sottil. Una scelta per molti azzardata ma che io sentivo mia. E' nata una squadra e un programma e voglio ringraziare tutti i ragazzi che hanno dato tanto. Ho ritrovato qui un amico di infanzia e dopo ogni gara è iniziato un rituale giocando a “mammagattona” , aneddoto scaramantico che ci ha accompagnato in queste ultime giornate. Tutti gli acquisti sono stati decisi con lui perchè la squadra si costruisce per reparti. Tutti i ragazzi, anche quelli entrati poco in campo, hanno alzato comunque il livello e la competizione. Il gruppo che hai creato porta a grandi risultati. Dionisi è un gran giocatore, un leader vecchio stampo. Il patron non ci credeva al suo acquisto e alla fine è stato quello che ha fatto da traino credendoci dal primo giorno. Ha dato tantissimo come tutti. Il merito è di tutti". 

CLICCA QUI PER VIDEO PULCINELLI E POLITO POST GARA

Patron Pulcinelli, pubblicando via social questa foto, ha poi aggiunto: "I nostri eroi per questa salvezza. Ringrazio chi non ci credeva poichè ci ha dato maggiore motivazione a fare meglio e di più. Dedicata al popolo ascolano ed ai miei figli, a mia moglie, alla mia famiglia d'origine ed alla mia grande sorella. E poi a tutti gli amici veri che ci hanno sostenuto in ogni istante. Grazie ai pochi sponsor che ci hanno supportato in un anno complicato. Grazie a questo gruppo di ragazzi fantastici da oggi miei eroi". 





© Riproduzione riservata

Commenti

VINCERE E VINCEREMO
venerdì 07 maggio 2021

Che dire SEMPLICEMENTE FANTASTICO.. grazie.. FORZA PICCHIO SEMPRE


JOE RICCI HAMILTON CANADA
venerdì 07 maggio 2021

THANK YOU THANK YOU GRAZIE SEMPRE FORZA ASCOLI!!! DA CANADA


Per sempre Ascoli
venerdì 07 maggio 2021

Anche io fino a qualche mese fa ho criticato anche se la speranza per la salvezza era sempre accesa; un bravo e un grazie a tutti. E' giusto quello che ha detto il Patron: oggi avevamo solo 2 giocatori arrivati a gennaio (Caligara e Dionisi) evidentemente i primi due allenatori del campionato non erano riusciti a creare quell'amalgama giusto per cui io stesso parlavo di buona tecnica individuale ma mancanza di attributi. Questi attributi li ha tirati fuori Sottil e i risultati a lungo andare si sono visti. Ora puntiamo su questo gruppo con qualche piccolo innesto in ogni reparto e cerchiamo di fare, finalmente, un campionato tranquillo, senza patemi d'animo e se viene poi qualcosa in più tanto meglio. Nel frattempo godiamoci anche l'inferno fallimentare in cui sono caduti i nostri "cugini" e speriamo di tornare presto a festeggiare nel nostro amato stadio. Forza Picchio, sempre


In totale ci sono 20 commenti. Fai click sul pulsante per continuare la lettura o commentare l’articolo.