• Ascoli Time
  • Palermo, Tutino si presenta in vista dell'Ascoli: “Ho voglia di ripagare la fiducia di tutti”

Palermo, Tutino si presenta in vista dell'Ascoli: “Ho voglia di ripagare la fiducia di tutti”

di Redazione Picenotime

lunedì 23 gennaio 2023

Il Palermo, in vista del match con l'Ascoli in programma Sabato 28 Gennaio allo stadio "Del Duca", ha presentato stamane in conferenza stampa Gennaro Tutino. Il 26enne attaccante napoletano è stato prelevato dal Parma nel calciomercato invernale con la formula del prestito con diritto di opzione in favore dei rosanero ed obbligo di riscatto condizionato. 

"Ho voglia di ripagare la fiducia di tutti. Mio percorso di maturazione? Non ho più venti anni, certamente ho più esperienza ma ho anche margini di miglioramento, soprattutto per quanto riguarda gli allenamenti. Sotto l'aspetto realizzativo voglio dare il mio contributo al gol. Corini? Ho parlato col mister prima che io arrivassi qui, abbiamo parlato più dell'aspetto umano che tattico. Devo ricambiare in campo con le mie qualità , poi che sia tridente o attacco a due poco importante, interessa la voglia che si ha per andare in campo. Coesistenza con Brunori? A Cosenza ho vinto il campionato con Okereke ed anche lui è una punta più dinamica che fisica, è vero che nel mio trascorso da seconda punta sono stato a fianco ad attaccanti di peso come Maniero o Djuric ma anche con Brunori o chiunque sia lì davanti il mio obiettivo è mettere a disposizione della squadra le mie qualità - ha dichiarato Tutino -. Esordio con vittoria? Partendo dalla gara con il Bari credo di essere stato fortunato perché sono entrato in un momento in cui la squadra stava già spingendo al massimo. Ho contribuito con quel liscio ma poi Ivan l'ha spinta dentro. La scelta di Palermo? Avevo intenzione di andare via da Parma per diversi motivi, ma quando si è presentata l'occasione di Palermo ho detto al mio agente di fare il più presto possibile perché volevo fortemente venire qui. Brunori è il nostro bomber ed è un esempio da seguire per voglia e fame che mette in campo. A Parma stavo giocando spesso ultimamente. La mia è stata più una questione tattica, volevo giocare nel mio ruolo, io sono una seconda punta. Quando mi ha chiamato il direttore sportivo Rinaudo non ho esitato un attimo. E' un campionato diverso dal solito, ci sono tante squadre nel giro di pochissimi punti, mancano tante partite ed il nostro obiettivo resta quello di consolidare la classifica e metterla in sicurezza, poi magari a marzo vedremo cosa potremo fare di ulteriormente importante. L'obiettivo mio è quello di fare il massimo e farmi apprezzare per poter restare qui anche l'anno prossimo. Sentire la fiducia del mister è importante, ringrazio lui ed il direttore sportivo Rinaudo e la società. Io sono orgoglioso di questa possibilità, sono in un club storico, i 122 anni di storia la dicono tutta, magari riuscissimo a fare quanto costruito e fatto a Salerno. Io ce la metterò tutta per ripagare la fiducia di Corini e Rinaudo".






Gennaro Tutino

Gennaro Tutino

© Riproduzione riservata

Commenti