01 INTESTAZIONE - vuoto
  • Ascoli Time
  • Pisa, D'Angelo carica i suoi dopo il ko di Ferrara: “Non mollerò mai, con l'Ascoli gara importante”

Pisa, D'Angelo carica i suoi dopo il ko di Ferrara: “Non mollerò mai, con l'Ascoli gara importante”

di Redazione Picenotime

domenica 06 dicembre 2020

Il Pisa è tornato in campo questa mattina al Centro Sportivo di San Piero a Grado dopo il brutto ko di Ferrara (CLICCA QUI PER TABELLINO). Dietro l’angolo c’è infatti il recupero con l'Ascoli valevole per la settima giornata del campionato di Serie B in programma Martedì 8 Dicembre alle ore 17 allo stadio "Arena Garibaldi-Romeo Anconetani".

Mister Luca D’Angelo ed il suo staff questa mattina hanno fatto svolgere la classica seduta post gara alla sua squadra. Domani pomeriggio i nerazzurri torneranno a lavorare a San Piero a Grado e completeranno poi la preparazione, in vista del prossimo match, nella mattinata di Martedì sul prato dell’Arena Garibaldi. 

Finora i nerazzurri hanno ottenuto 7 punti con un bottino di 1 vittoria (per 2-1 sul campo della Reggina), 4 pareggi e 4 sconfitte, con 13 gol realizzati e ben 24 subiti (una media di 2,6 a partita). 


"Abbiamo fatto discretamente almeno inizialmente poi, come in passato, alle prime occasioni che crea l’avversario abbiamo preso gol. Non possiamo nascondere che stiamo faticando molto, la squadra è molto fragile emotivamente parlando - ha dichiarato l'allenatore del Pisa Luca D'Angelo intervenendo nel corso della trasmissione "La Voce dagli Spogliatoi” in onda su 50 Canale -. Le battute d’arresto hanno incrinato alcune sicurezze ma siamo stati noi gli artefici di questa situazione negativa e dobbiamo essere noi ad uscirne. Certamente è un periodo molto duro. La coesione del gruppo è totale, i nuovi si sono integrati, il mio dispiacere profondo è nei riguardi dei calciatori perché li vedo soffrire quotidianamente a causa di questa situazioneLa cosa migliore che possiamo fare, da parte nostra, è stare vicino ai calciatori che sono molto rammaricati per le delusioni che danno ai tifosi. Qualche elemento sottotono? Alcune prestazioni vengono a mancare quando arrivano risultati così, tra queste c’è sicuramente anche l’allenatore. Personalmente penso a quanti sacrifici ho fatto per arrivare fin qui e farò il massimo per conservare quello che ho raggiunto, darò battaglia finché potrò - ha aggiunto D'Angelo -. Uno dei momenti più difficili in carriera? No, era peggio allenare squadre più scarse, società meno solide, in piazze con pochi tifosi. Ho tanta voglia di ribaltare la situazione, non voglio perdere l’occasione di allenare il Pisa con una società così ed in una piazza come questa: lo dico anche per me stesso, per il privilegio che ho. Anche se abbiamo limiti evidenti vedo attaccamento e impegno. Ci sono errori tecnici ed anche miei, i tifosi è normale siano delusi dai risultati e dalle mie scelte, ma abbiamo enorme voglia di ribaltare la situazione. Ritorno al 3-5-2? È stata una valutazione sbagliata che ritenevo giusta per affrontare una delle squadre più forti. Ma per noi non è il modulo che fa la differenza. Potevamo essere più attenti in fase di pressione, potevamo fare meglio sotto tanti punti di vista. È un campionato molto complicato e probabilmente dobbiamo fare un passo indietro come idea di gioco, rimanere più compatti. L’idea era quella anche oggi ma non ci siamo riusciti. È indubbio ma non possiamo aspettare che altri risolvano la situazione. Siamo noi, squadra e staff, a poterlo. Cercherò di essere il più convincente possibile per dare loro la convinzione e la fiducia massima che io ho nelle loro capacità, voglio trasmettergli questo. Ho il ricordo di una squadra feroce e sono convinto che possiamo tornare ad esserlo, dirlo dopo una sconfitta così non è facile ma sono convinto che possiamo tornare a far essere felici i tifosi che ci vogliono bene. Non mollerò mai, è impossibile che accada. L'Ascoli? Partita importante come le altre che verranno dopo, si tratta di una gara molto importante. Dobbiamo smuovere la classifica. Le tre gare casalinghe saranno senza tifosi ma dobbiamo far conto che ci siano, metaforicamente pensare che ci aiutino a fare martedì una di quelle gare che sappiamo fare. De Vitis e Meroni? Faremo le valutazioni del caso e lunedì avremo il responso. Capiremo come stanno e ci muoveremo di conseguenza".


Foto Ufficio Stampa Spal-I.Gandolfi

Foto Ufficio Stampa Spal-I.Gandolfi

© Riproduzione riservata

Commenti

un pikkip a pescara
lunedì 07 dicembre 2020

Se non vi apriamo la strada con un rigore x voi sarà dura x voi