01 INTESTAZIONE - vuoto
  • Salute
  • Piorrea: una patologia che oggi si può curare con successo

Piorrea: una patologia che oggi si può curare con successo

di Redazione Picenotime

venerdì 08 gennaio 2021

La parodontite, conosciuta anche come piorrea, è una delle malattie dentali più temute di sempre in quanto le sue conseguenze possono rivelarsi molto gravi. Se non adeguatamente trattata, questa patologia può infatti causare la perdita di tutti i denti: un evento traumatico, vissuto spesso con grande disagio da parte del paziente. Purtroppo esistono persone maggiormente predisposte a sviluppare la parodontite, ma quello che in molti non sanno è che questa patologia può essere curata con successo. È oggi possibile convivere con la piorrea, in quanto esistono dei protocolli specifici che consentono di prevenire le conseguenze più spiacevoli della malattia e di conservare i propri denti anche per moltissimi anni.

In questo ambito, per un consulto dentale professionale a Milano vi consigliamo di rivolgervi allo Studio Virzì che è specializzato proprio nelle malattie parodontali ed è in grado di offrire un servizio di cura e prevenzione a 360°. Scopriamo ora nel dettaglio in che modo si manifesta la parodontite e come è possibile intervenire per salvare i denti naturali senza ricorrere all’estrazione.

I sintomi iniziali della parodontite: come si manifesta

La piorrea è una patologia considerata spesso subdola, in quanto si manifesta inizialmente con sintomi che potrebbero non destare grandi preoccupazioni. Il pericolo maggiore è dunque che il paziente sottovaluti il problema e non si rivolga al dentista, fino a quando la malattia non arriva ad aggravarsi. Purtroppo la piorrea può essere curata con successo solo se viene diagnosticata per tempo: quando iniziano a comparire i sintomi più tipici e gravi potrebbe essere troppo tardi per salvare i denti.

Le prime manifestazioni della parodontite sono quelle tipiche di una gengivite, perché è proprio dall’infiammazione gengivale che tale patologia evolve. Il paziente lamenta dunque una sensazione di fastidio alle gengive, che appaiono arrossate e spesso gonfie. Non è raro notare un lieve sanguinamento, soprattutto durante la pulizia dei denti.

Se la gengivite viene trascurata, la patologia parodontale peggiora e l’infiammazione va a coinvolgere anche l’osso alveolare, provocandone una progressiva distruzione. Si formano delle tasche, le gengive iniziano a ritirarsi sempre di più lasciando esposti i denti, questi iniziano a muoversi e si può andare facilmente incontro ad un ascesso.

Rivolgersi ad un professionista nelle fasi iniziali della malattia permette di prevenire l’evolversi della parodontite e la comparsa dei sintomi più gravi appena esposti.

Parodontite: cure, trattamenti e prevenzione

Come abbiamo accennato, la parodontite è una patologia che oggi si può non solo prevenire ma anche curare con successo. Esistono infatti dei protocolli specifici di trattamento, che però non sono universali ma devono essere adattati ad ogni paziente. Per questo motivo è importante, sin dalla comparsa delle prime manifestazioni sospette, rivolgersi ad uno specialista che sia in grado di offrire un consulto serio e pianificare una serie di interventi ad hoc.

Oggi la piorrea non è una malattia che conduce necessariamente alla perdita dei denti: la gengiva può essere curata e riportata al suo stato di salute originario. Il ruolo del dentista è senz’altro fondamentale, ma anche il paziente deve fare la propria parte non sottovalutando tale problema.

StudioVirzì, Viale Abruzzi 69 Milano.

Dir. San. Dott. Mauro Virzì Citarra. Albo degli odontoiatri di Milano. N. iscrizione ordine 3134.

Informazione sanitaria ai sensi delle leggi 248/2006 e 145/2018.