01 INTESTAZIONE - TURLA COSTRUZIONI
  • Serie B
  • Entella-Venezia 0-2, Zanetti: “Bisogna salvarci il prima possibile e sognare i playoff”

Entella-Venezia 0-2, Zanetti: “Bisogna salvarci il prima possibile e sognare i playoff”

di Redazione Picenotime

sabato 14 novembre 2020

Il Venezia è balzato nelle parti alte della classifica grazie alla vittoria per 2-0 contro l'Entella al "Comunale" di Chiavari nel recupero del match valevole per la quinta giornata del campionato di Serie B (CLICCA QUI PER CRONACA E TABELLINO). Nel prossimo turno i veneti saranno di scena a Brescia, poi Sabato 28 Novembre ospiteranno l'Ascoli al "Penzo". 

Grande soddisfazione da parte del 37enne tecnico arancioneroverde Paolo Zanetti: “Oggi abbiamo fatto una partita da squadra matura in un match non semplice, che arrivava dopo una sconfitta difficile da digerire come quella di Reggio Emilia. Volevamo a tutti i costi reagire e dare un segnale, soprattutto a noi stessi, perchè i ragazzi stanno lavorando molto bene e ci tengono tantissimo a far bene - ha dichiarato Zanetti attraverso il sito ufficiale del Venezia -. Il bello del calcio è che c’è sempre la possibilità di rifarsi ed oggi abbiamo vinto meritatamente contro una squadra che voleva assolutamente batterci. Siamo stati bravi non solo da un punto di vista tattico, ma anche di temperamento e di mentalità. Tatticamente dobbiamo essere duttili, stiamo lavorando in questo senso da inizio stagione ed ho dei giocatori intelligenti che mi consentono di farlo. Oggi i ragazzi hanno voluto vincere la partita a tutti i costi, mettendo in campo grande cuore e credo che la scorsa partita ci abbia insegnato qualcosa. Come detto in settimana, dobbiamo essere umilmente ambiziosi, il nostro primo obiettivo è quello di salvarci prima possibile e sognare i playoff; quando e se ci arriveremo, faremo eventualmente altri tipi di sogni. Parlando dei singoli, Vacca sta facendo un inizio di campionato strepitoso e sa incarnare benissimo il nostro spirito. In campo sa dettare i tempi e riesce a replicare in partita quello che si prova in settimana e da un punto di vista tecnico è da categoria superiore. Capello ha svolto egregiamente il compito che gli avevamo affidato, è un ragazzo con qualità e la sua duttilità tattica ed il suo spirito possono essere determinanti; oggi avevamo preparato la sfida in maniera differente tra fase offensiva e difensiva e lui ha interpretato molto bene questo ruolo. Ora abbiamo un’altra trasferta difficilissima, la affrontiamo da una buona posizione in classifica e dovremo scendere in campo con lo spirito di oggi, cercando di essere umili ma consapevoli della nostra forza con la palla tra i piedi".

L'autore del secondo gol del Venezia è stato il 25enne difensore Pietro Ceccaroni: “Sono stato bravo a smarcarmi perché conosco Mazzocco ed è difficile da superare. Ma metà del merito è di Aramu, entrambi i gol che ho fatto sono merito di Mattia. Gli offrirò sicuramente una cena. Sono contento che siamo riusciti a far gol su palla inattiva, ne proviamo tante ci voleva questa doppia gioia - ha dichiarato Ceccaroni -. Forte? Sono contento di averlo aiutato a segnare, vediamo il suo valore e quanto può fare per questa squadra. A Brescia andiamo con lo stesso spirito, la strada è quella giusta. Dedico questa rete alla mia ragazza e ai miei genitori che mi seguono sempre. Sono dispiaciuto che non possano essere venuti allo stadio, ma so che sono sempre con me”.

Soddisfatto anche il 30enne centrocampista arancioneroverde Antonio Vacca: “Credo che il mister stia facendo sì che io mi esprima al meglio. E’ tutta un’altra cosa giocare sentendo la fiducia dell’allenatore, fa tutta la differenza del mondo. Zanetti mi chiede una diversa interpretazione in fase di possesso. Credo che per la squadra che siamo, se non ci mettiamo la grinta ne vinceremo poche di partite. Se invece la metteremo ci toglieremo qualche soddisfazione - ha dichiarato Vacca -. Oggi mi sono trovato benissimo, avevamo deciso di adottare questa strategia in settimana. Se non fosse arrivato Zanetti, probabilmente le mie strade e quelle del Venezia si sarebbero separate. Se pensassimo ai playoff non saremmo una squadra umile. Sembra banale ma è vero che dobbiamo giocare partita per partita, poi vedremo quello che accadrà”.


Paolo Zanetti (Veneziafc.it)

Paolo Zanetti (Veneziafc.it)

© Riproduzione riservata

Commenti